AGRICOLTURA: ISTITUITA COMMISSIONE TECNICA PER CONTRIBUTI A PMI

Trieste, 25 mar - Attraverso una delibera approvata oggi dalla Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia su proposta dell'assessore alle Risorse agricole e forestali Cristiano Shaurli, è stata istituita la Commissione tecnica che supporterà il competente servizio all'interno della direzione centrale Risorse agricole, forestali e ittiche della Regione per quanto concerne i procedimenti amministrativi che riguardano interventi destinati alle imprese agricole in difficoltà.

Un apposito decreto del presidente della Regione del 12 febbraio di quest'anno ha stabilito criteri e modalità per la concessione degli aiuti alle Piccole e Medie Imprese (PMI) del settore agricolo previsti dalla legge 18/2004. All'interno del decreto era indicata anche l'istituzione della Commissione tecnica, composta da due componenti esterni e da uno interno con funzioni di presidente, per fornire supporto tecnico per il procedimento istruttorio delle domande presentate.

La Commissione, che dura in carica tre anni rinnovabili, è composta da Alessandro Zacchigna, vicedirettore centrale della direzione centrale Finanze, Patrimonio, Coordinamento e Programmazione Politiche economiche e comunitarie (con funzioni di presidente), da Marco Lunazzi, dottore commercialista iscritto all'Albo dei dottori commercialisti della provincia di Udine, nonché al registro dei revisori legali presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) e da Antonio Zuliani, dottore commercialista iscritto all'Albo dei dottori commercialisti della provincia di Udine, al registro dei revisori contabili presso il Ministero della Giustizia, nonché all'Albo dei consulenti tecnici d'ufficio e periti presso il Tribunale di Pordenone.

"Con la costituzione della Commissione tecnica si chiude un percorso articolato che ha visto la Regione avere un'interlocuzione forte con il Governo nazionale e con Bruxelles" ha commentato l'assessore Shaurli. "Siamo la prima Regione che può intervenire con contributi in conto capitale, e non solo, per l'abbattimento e la ristrutturazione del debito nei confronti di imprese agricole in difficoltà, nei settori considerati prioritari quali la zootecnica, la filiera lattiero-casearia e la cunicoltura".

ARC/RU/ppd



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Banda ultralarga: Fedriga, soddisfazione per completamento rete Fttx

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

  • Attività produttive: Bini, 1 mln a Pmi per investimenti tecnologici

  • Vaccini: Fedriga-Riccardi, da domani prenotazioni anche via web

Torna su
TriestePrima è in caricamento