rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Notizie dalla giunta

Agricoltura: Regione a fianco di Consorzi per gestione oculata acqua

A Villa Manin di Passariano l'evento conclusivo della Settimana della bonifica

Passariano (Codroipo), 17 mag - Il sistema consortile del Friuli Venezia Giulia dimostra capacità di guardare al futuro con intelligenza e visione prospettica, implementando tecniche che consentono di gestire situazioni emergenziali altrimenti difficili da affrontare. L'operato dei Consorzi di bonifica si affianca a quello della Regione, degli enti locali e delle associazioni di categoria, che compongono tutti assieme una rete di collaborazione attiva tutto l'anno per rendere sempre più oculata la gestione di un bene primario così prezioso come l'acqua.

È la sintesi della riflessione condivisa oggi dall'assessore regionale alle Risorse agroalimentari all'evento "L'acqua ci nutre e dà la vita", organizzato a Villa Manin di Passariano (Codroipo) dal Consorzio di bonifica della pianura friulana. L'incontro si è svolto nell'ambito dell'annuale "Settimana della bonifica", voluta dall'Associazione nazionale consorzi gestione e tutela del territorio e acque irrigue (Anbi) per far conoscere l'attività e il ruolo dei Consorzi di bonifica, attori essenziali nella gestione del territorio nella sua difesa idraulica e nel supporto all'imprenditoria agricola attraverso la fornitura del servizio irriguo.

Come ha ricordato l'assessore, la Regione è al lavoro assieme agli enti consortili del territorio per sviluppare nuovi modelli utili a diminuire l'utilizzo di acqua nelle aree servite da sistema irriguo, alla luce degli scenari climatici del presente e del futuro. Un processo, come ha sostenuto l'esponente della Giunta, che va sostenuto in particolare con l'efficientamento e la conversione degli impianti idrici più obsoleti.

Nel corso del convegno sono stati illustrati i progetti dei Consorzi di bonifica regionali per l'ammodernamento degli impianti irrigui, la salvaguardia e l'oculata gestione della risorsa idrica, finanziati per un importo complessivo di 81,7 milioni di euro dall'Accordo di coesione recentemente stipulato tra Regione Friuli Venezia Giulia e Governo. Sono state anche condivise riflessioni e proposte per un uso sostenibile dell'acqua nel futuro.

Anbi Fvg, attraverso i Consorzi di bonifica affiliati, negli ultimi anni ha adottato una serie di misure strutturali, gestionali e incentivanti per fronteggiare i cambiamenti climatici in atto e ottimizzare l'utilizzo della risorsa idrica: dalle conversioni irrigue in sistemi a scorrimento, grazie alle quali è stato possibile irrigare anche nelle annate più siccitose, alla creazione di piccoli invasi a beneficio delle colture di pregio, la diffusione di apposite app per valutare sulla base di dati oggettivi la necessità di irrigare, la promozione di comportamenti virtuosi tra i consorziati e la cittadinanza per ridurre i consumi di acqua. ARC/PAU/gg



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agricoltura: Regione a fianco di Consorzi per gestione oculata acqua

TriestePrima è in caricamento