rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Notizie dalla giunta

Agricoltura: Regione Fvg avvia tavolo tecnico su risorse idriche

San Giorgio della Richinvelda, 20 mag - La Regione ha avviato la costituzione di un tavolo tecnico per gestire la carenza idrica in agricoltura nella prossima stagione estiva. Lo ha annunciato l'assessore regionale alle Risorse agroalimentari del Friuli Venezia Giulia intervenendo oggi a Rauscedo alla conferenza promossa dai Consorzi di bonifica regionale sull'irrigazione sostenibile. L'obiettivo è lo studio di un piano di gestione del sistema dei bacini per far fronte, con un cronoprogramma dettagliato di azioni possibili, alla carenza d'acqua per l'irrigazione e alle eventuali criticità dovute alla mancanza di pioggia. Protagonisti del tavolo saranno innanzitutto i Consorzi di bonifica che costituiscono un sistema compatto di gestione con cui la Regione si confronta costantemente. L'urgenza dell'istituzione del tavolo sorge da alcune analisi tecniche puntuali: gli indici di piovosità sono molto diversi da zona a zona e i bacini idrici regionali hanno un livello di invaso tra i più bassi degli ultimi dieci anni. Inoltre i cambiamenti climatici stanno trasformando la stagionalità delle colture e allo stato attuale non vi è alcun territorio regionale che possa sentirsi al sicuro da fenomeni di siccità improvvisa. I consorzi, grazie ai fondi di rotazione, hanno avviato delle progettualità sui centri di raccolta d'acqua e si sono rilevati partner affidabili per l'Amministrazione regionale nella programmazione e nell'utilizzo delle risorse. L'assessore si è poi soffermato sul Pnrr e sulle criticità nazionali che ne stanno frenando l'applicazione in campo agricolo. Il Friuli Venezia Giulia ha infatti presentato numerosi progetti, tutti finanziabili, ma la graduatoria tecnica è ferma in attesa di reindirizzare risorse verso altre aree del territorio nazionale. Per la Regione è necessario procedere parallelamente sia con le graduatorie tecniche che con l'attivazione di strumenti speciali a fronte di criticità specifiche, senza che nessun territorio sia lasciato indietro. Il sistema regionale infatti ha presentato un'ampia progettualità ed altri programmi sono in via di definizione a valere sul Pnrr rispetto ai quali il Friuli Venezia Giulia è pronto a spendere le risorse che dovessero subito rendersi disponbili. All'incontro ha preso parte tra gli altri anche il presidente dell'associazione nazionale consorzi gestione e tutela del territorio e acque irrigue (Anbi) a cui fanno riferimento anche i tre consorzi regionali. ARC/SSA/gg


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agricoltura: Regione Fvg avvia tavolo tecnico su risorse idriche

TriestePrima è in caricamento