Venerdì, 18 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

AGRICOLTURA: SHAURLI, A CIVIDALE PROMOZIONE VINI ROSSI FVG

Trieste, 18 novembre - I vini autoctoni rossi regionali, accompagnati dai bianchi piemontesi: un'occasione unica di promozione anche per il territorio, grazie alla presenza di un panel internazionale di esperti che non ha precedenti in uno scenario artistico e storico di assoluto pregio come quello del Castello Canussio a Cividale del Friuli (UD).

Questo l'evento presentato oggi dall'assessore regionale alle Risorse agricole del Friuli Venezia Giulia Cristiano Shaurli, e intitolato Vine&Wine rossi nativi: alla scoperta dei grandi vitigni autoctoni del Friuli Venezia Giulia che si tiene nella città longobarda patrimonio dell'UNESCO e che domenica 20 novembre, dalle 14.30 alle 18.30, presenta in programma una degustazione aperta al pubblico di cinquanta grandi vini rossi autoctoni regionali, fra i quali il Pignolo, lo Schioppettino, il Refosco, il Tazzelenghe e il Terrano.

Di grande opportunità per il Friuli Venezia Giulia ha parlato l'assessore Shaurli, che ha voluto sottolineare il livello degli oltre trenta esperti, giornalisti, sommelier  e importatori provenienti da ogni parte del mondo.

"Un potenziale straordinario di diffusione e di promozione per i nostri rossi autoctoni - ha detto l'assessore - che meritano una platea internazionale al pari dei nostri grandi vini bianchi".

"La manifestazione - ha spiegato Shaurli - spero possa rappresentare un ulteriore impulso a un settore, quello vinicolo, che ha registrato nella nostra regione dal 2010 al 2015 un aumento dell'export  del 52% che continua e può crescere ancora".

 È stato Ian D'Agata, direttore scientifico della Vinitaly International Academy, a mettere in evidenza la qualità dei vitigni autoctoni del Friuli Venezia Giulia, che "da sempre famoso per i bianchi, riesce anche a produrre alcuni fra i più interessanti vini rossi d'Italia".

Importante, come ha ricordato Shaurli, anche la collaborazione con la regione Piemonte "nell'ottica che nel nostro Paese i territori, pur rimanendo giustamente orgogliosi dei loro prodotti, devono imparare a confrontarsi e collaborare per competere insieme nei mercati internazionali".

Nell'occasione, ha detto ancora Shaurli, viene rafforzata la collaborazione tra il Friuli Venezia Giulia e il Piemonte e il Festival Collisioni di Barolo, dove le nostre eccellenze regionali hanno trovato un importante spazio di conoscenza e diffusione, e che vedrà proprio per questo la presenza a Cividale dell'assessore regionale all'Agricoltura del Piemonte Giorgio Ferrero.

Soddisfazione per l'iniziativa espressa anche da Pietro Biscontin presidente del Consorzio delle DOC-FVG e dai produttori Sandi Skerk e Michele Pavan, che hanno rimarcato come i vitigni autoctoni rappresentano non solo la biodiversità e la qualità della nostra regione ma anche straordinari vini che non possono essere prodotti altrove.

Strategico il ruolo giocato nella realizzazione della manifestazione da PromoTurismo FVG che, come ha spiegato il direttore generale Marco Tullio Petrangelo, accompagnerà l'evento offrendo la propria organizzazione per guidare questa prestigiosa platea di esperti a conoscere oltre che i vini anche Cividale e le bellezze del territorio.

La rassegna Vine&Wine Rossi Nativi è organizzata dall'Agenzia Regionale per lo Sviluppo Rurale (ERSA) in collaborazione con il Consorzio DOC-FVG.

ARC/GG/fc
 



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

AGRICOLTURA: SHAURLI, A CIVIDALE PROMOZIONE VINI ROSSI FVG

TriestePrima è in caricamento