Notizie dalla giunta

Agricoltura: Shaurli, settore elemento portante dell'economia Fvg

Cervignano del Friuli (Ud), 11 novembre - "L'agricoltura, dall'essere considerata fino a pochi anni fa un fattore economico quasi residuale nell'ambito del Pil, è passata ad essere percepita come un elemento portante delle dinamiche produttive nazionali e regionali. In particolare si è consolidato, anche in Friuli Venezia Giulia, un approccio che punta primariamente sulla qualità del prodotto, abbandonando una visione obsoleta basata sulla quantità".

Lo ha detto l'assessore regionale alle Risorse agricole e forestali, Cristano Shaurli, intervenendo oggi a Cervignano del Friuli al corso del seminario di studio intitolato "La terra ospitale", organizzato nell'ambito della 67esima Giornata nazionale del ringraziamento, i cui eventi celebrativi vengono ospitati in Friuli Venezia Giulia.

Approfondendo il tema del seminario, l'assessore ha sottolineato come il concetto di terra ospitale assuma per la Regione un'importanza assoluta, che apre a nuove prospettive, ma che allo stesso tempo richiama alle proprie responsabilità sia le istituzioni sia gli stessi operatori del settore.

In particolare Shaurli si è soffermato sull'aspetto relativo alla sostenibilità ambientale, anch'essa mutata in questi ultimi anni, tanto da "non essere più vista come un limite all'attività agricola, ma piuttosto un valore aggiunto che va a qualificare il prodotto, diventando quindi una ricchezza e non un mero obbligo".

L'assessore ha poi rimarcato il ruolo sociale dell'agricoltura, che è diventata un punto centrale delle comunità, anche per quel che riguarda i processi di integrazione dei lavoratori stranieri. Inserendo il ragionamento in un contesto più allargato, Shaurli ha ricordato i paradossi e le contraddizioni che riguardano la produzione alimentare nella realtà globale: un miliardo di tonnellate di cibo non consumato ogni anno e, nel contempo, per ogni persona al mondo che soffre la fame ce ne sono due con problemi di obesità, in uno scenario nel quale l'attività agricola per oltre il 50 per cento è finalizzata alla produzione energetica e a quella animale.

Infine l'assessore, ringraziando gli organizzatori per aver scelto il Friuli Venezia Giulia quale sede di questa edizione della Giornata del ringraziamento, ha inteso riconoscere agli agricoltori della regione il merito e la capacità di aver anticipato i tempi, "in quanto hanno capito l'importanza di raccontare il territorio identificandolo con i suoi prodotti, investendo le energie sulle peculiarità e non sulla quantità".

"Un lavoro questo - ha concluso Shaurli - che può aiutare l'intera comunità regionale a diventare più ospitale".

Da parte sua, l'arcivescovo di Gorizia, monsignor Roberto Maria Redaelli, nel salutare tra il pubblico gli studenti dell'Istituto agrario di Gorizia, ha invitato le organizzazioni del mondo agricolo a dare spazio ai giovani, in particolare nell'ambito dell'applicazione delle nuove tecnologie.

Oltre all'assessore Shaurli e a monsignor Radaelli, erano presenti all'evento anche il sindaco di Cervignano del Friuli Gianluigi Savino e il consigliere regionale Pietro Paviotti. ARC/GG



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agricoltura: Shaurli, settore elemento portante dell'economia Fvg

TriestePrima è in caricamento