Agricoltura: Zannier, a rischio misure di sostegno aree svantaggiate

Trieste, 25 set - "Siamo fortemente preoccupati dal fatto che nella nuova programmazione europea 2021-2027 saranno gli Stati centrali i veri protagonisti. Un ruolo che prima era in capo alle Regioni. Con questa impostazione molto difficilmente saranno approvate delle misure di sostegno specifiche per le aree svantaggiate, come quella carsica al confine fra Italia e Slovenia. È necessario pertanto fare fronte comune per cercare di modificare questa visione".

Lo ha affermato oggi l'assessore alle Risorse agroalimentari Stefano Zannier nel corso dell'Assemblea generale celebrativa del settantennale della Kmecka Zveza - Associazione agricoltori, che si è tenuta nella Casa della Cultura di Prosecco.

"Un'altra questione importante è quella legata ai vincoli derivanti dalle norme chiamate a disciplinare il settore - ha aggiunto Zannier -. Se, infatti, vogliamo utilizzare l'agricoltura come attività di gestione ambientale, allora significa che quella è una attività di tipo ambientale e come tale deve essere retribuita".

"Se invece pensiamo che l'agricoltura, intesa come valore aggiunto, debba essere integrata nella gestione ambientale, a quel punto - ha detto in conclusione l'assessore regionale - devono essere definite le regole che consentano di effettuare queste attività nel modo più sostenibile possibile". ARC/RT/ma



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Riccardi, a Sappada 940 abitanti sottoposti al test

  • Enti locali: Roberti, oggi parte rivoluzione finanza locale Fvg

  • Risorse agricole: Zannier, divieto concimazione terreni agricoli

  • Covid: Fedriga a opposizioni, uniti per dare risposte a comunità Fvg

  • Tpl: Pizzimenti, da Governo neanche un euro per i servizi aggiuntivi

  • Min. linguistiche: Roberti, ampliata platea bandi Resiano e varianti

Torna su
TriestePrima è in caricamento