rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Ambiente: Regione Fvg nel Consorzio Ue per monitorare clima montagna

Approvato dalla Commissione europea progetto con Università di Trieste

Pordenone, 13 feb - La Regione Friuli Venezia Giulia, con Università di Trieste, è partner del Consorzio selezionato dalla Commissione europea per il progetto Mount Resilience nell'ambito del Programma Horizon Europe - Missione Ue "Adattamento al cambiamento climatico". È stato approvato dalla Commissione europea, nell'ambito del Programma Horizon Europe, il progetto MountResilience, centrato sulla capacità di adattamento ai cambiamenti climatici e l'aumento della resilienza delle regioni montane europee, cui la Regione Friuli Venezia Giulia ha aderito lo scorso settembre in qualità di partner progettuale.

Con un budget totale di 18,6 milioni di euro (di cui 15,7 di finanziamento Ue), il Consorzio selezionato - guidato dal Polo d'eccellenza "Università della Montagna" che l'Università di Milano ha attivato a Edolo, con il supporto operativo di Inova Plus - comprende 47 organizzazioni di tutta Europa, incluse 10 autorità locali europee provenienti da 9 Paesi.

Le Regioni Piemonte, Tirolo (Austria), Lapponia (Finlandia), il Canton Vallese (Svizzera), le città di Gabrovo (Bulgaria), Râu Sadului (Romania) sono i sei enti territoriali che parteciperanno in qualità di "Demonstrator" per testare innovazioni - tecnologiche e sociali - in grado di far fronte ai problemi legati al cambiamento climatico nella regione alpina. Le altre quattro Regioni, tra cui Friuli Venezia Giulia insieme all'Università di Trieste (con un budget totale assegnato di circa 300mila euro), Catalogna (Spagna), Primorje-Gorski Kotar (Croazia) e la regione polacca Subcarpathian avranno il ruolo di "Replicator", cioè di testare nei loro territori le soluzioni e lezioni apprese dai partner "Demonstrator" del Consorzio per modelli innovativi nature-based di resilienza climatica nei territori montani.

In fase di test e di validazione delle soluzioni via via individuate sono previsti ulteriori scambi di conoscenze tra i due gruppi (Demo e Replicator) per garantire l'evoluzione e la futura scalabilità delle soluzioni agevolando così l'accesso a ulteriori finanziamenti privati, pubblici o di partnership pubblico privato.

La Regione Friuli Venezia Giulia, in sinergia con la Direzione centrale difesa dell'ambiente, energia, sviluppo sostenibile, sarà operativa nel Consorzio per il tramite del Servizio relazioni internazionali e programmazione europea-Ufficio di collegamento di Bruxelles, che ha supportato la Direzione nella presentazione dei documenti di candidatura, in collaborazione con l'Università di Trieste e l'Agenzia per l'Energia Fvg.

Ed è sempre nell'ambito dei lavori preparatori alla candidatura, svolti congiuntamente da Direzione centrale Ambiente e Ufficio di Bruxelles, che è stata anche perfezionata l'adesione della Regione Friuli Venezia Giulia alla Carta della Missione Ue "Adattamento ai cambiamenti climatici" (per la quale sono stati stanziati 370 milioni di euro) che mira a sostenere regioni e comunità nell'accelerare la loro trasformazione verso la resilienza climatica entro il 2030. ARC/LIS/pph



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente: Regione Fvg nel Consorzio Ue per monitorare clima montagna

TriestePrima è in caricamento