rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Notizie dalla giunta

Ambiente: Regione, per Sin Caffaro ipotesi hub energetico Nordest

L'assessore delegato ha partecipato al via dei lavori di bonifica del sito Trieste, 18 mag - A vent'anni dalla perimetrazione del Sito industriale di interesse nazionale (Sin) oggi si parte con i lavori di bonifica, al termine dei quali il futuro di Torviscosa potrebbe essere configurato con la realizzazione di un polo chimico-farmaceutico e dell'energia pulita che dia continuità alla vocazione storica del'area, aprendo a nuovi investimenti in chiave di sostenibilità ambientale.

Questo il concetto espresso oggi a Torviscosa dall'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente a margine della cerimonia della posa della prima pietra dei lavori di bonifica ambientale nel sito industriale della Caffaro.

Il progetto, come ha spiegato l'esponente della Giunta regionale, è non solo quello di favorire il consolidamento della chimica fine e specialistica per la produzione di intermedi per la farmaceutica e l'agrochimica, ma anche di ospitare l'Hub energetico del Nordest.

Grazie agli spazi e alle risorse a disposizione, come ha aggiunto l'assessore, si potrebbe infatti pensare alla produzione di 'idrogeno green', prodotto utilizzando fonti di energia rinnovabile, come l'energia solare, oppure alla produzione di idrogeno ricavato dall'ammoniaca. Possibile anche un hub logistico e/o data center, per garantire un sito di raccordo per le attività nazionali che andranno verso i mercati dell'Europa centro-orientale.

A tal riguardo, l'assessore ha poi evidenziato come un ipotizzabile accordo di programma, ai sensi dell'art. 252-bis del Testo unico ambientale (Tua), potrebbe coinvolgere tutte o parte delle società attualmente attive all'interno del Sin e mirerebbe pertanto a rilanciare la vocazione chimica del territorio garantendo, nel contempo, la completa realizzazione degli interventi di bonifica necessari per la riqualificazione ambientale del sito.

Come ha concluso l'esponente dell'Esecutivo regionale, l'atto potrebbe infatti rappresentare lo strumento per far diventare Torviscosa un polo industriale di riferimento, all'interno del quale potranno allocarsi altre aziende interessate a progettare il loro sviluppo o le loro produzioni in un moderno comprensorio di alta tecnologia per la chimica e l'energia, aperto ad altri partner che ne condividano la visione e ne vogliano cogliere le opportunità. ARC/GG/ma



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente: Regione, per Sin Caffaro ipotesi hub energetico Nordest

TriestePrima è in caricamento