Ambiente: Scoccimarro, con ddl 107 oltre 13 mln a montagna

Udine, 26 ott - "Con gli ultimi emendamenti al ddl 107 'Disciplina dell'assegnazione delle concessioni di grandi derivazioni d'acqua a uso idroelettrico' la Giunta manifesta ancora una volta la forte volontà politica di investire e valorizzare la montagna e al tempo stesso garantire lo sfruttamento sostenibile delle risorse dei territori cui verrà anche riconosciuto il cento per cento dei canoni che le società pagano alla Regione".

L'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente, energia e sviluppo sostenibile, Fabio Scoccimarro, rende noto di aver depositato gli ultimi emendamenti della Giunta relativi alla legge che è posta al primo punto dell'ordine del giorno dei lavori del Consiglio regionale di domani. "Una norma attesa da anni - ha rimarcato Scoccimarro -, simbolo della politica dello sviluppo sostenibile che porto avanti dal mio insediamento. Perché ambiente, salute e lavoro non sono alternative, ma complementari nel garantire un futuro migliore ai nostri figli". "Nell'immediato, ossia già dal 2021 - ha spiegato l'assessore -, grazie a questa legge e agli ultimi emendamenti le Comunità di montagna e i Comuni interessati dalle opere di derivazioni riceveranno 1,7 milioni di euro di energia gratuita o la corrispettiva monetizzazione e circa 6 milioni di euro derivanti dai canoni di concessione che la Giunta ha deciso di corrispondere al cento per cento, oltre ai 5,5 milioni di canoni Bim (Bacino imbrifero montano) e rivieraschi già percepiti ogni anno, per un totale di circa 13,2 milioni di euro all'anno". ARC/Com/ssa/ep



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Riccardi, a breve decisione se proseguire con test massivi

  • Covid: Fedriga, calo contagi settimanale e via a test salivare

  • Stabilità: Scoccimarro, pone basi per Fvg regione pilota Green Deal

  • Cultura: Gibelli, cresce la qualità dei progetti presentati

  • Ue: Zilli, riparte Eu-Move progetto che coinvolge 6 scuole del Fvg

Torna su
TriestePrima è in caricamento