Ambiente: Scoccimarro, con progetto Nipoti Fvg pilot del Green Deal Ue

Trieste, 16 lug - "Con il progetto 'Nipoti' il Friuli Venezia Giulia si impegna a raggiungere un'economia di mercato moderna ed ecosostenibile in linea con gli obiettivi europei fissati dal Green Deal, puntando ad azzerare nei prossimi 25 anni, in anticipo di cinque anni sull'Europa, le emissioni di gas serra e avviare una crescita sganciata dall'utilizzo delle risorse naturali".

Lo ha detto l'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente Fabio Scoccimarro partecipando a Colloredo al convegno su "Le comunità energetiche dei cittadini" e spiegando i contenuti del progetto Nipoti con il quale la Regione si candida a sperimentare, prima di altri territori, le politiche ambientali comunitarie per raggiungerne gli obiettivi entro il 2045, con cinque anni di anticipo rispetto ai trenta assegnati nel restante ambito europeo.

"Il progetto Nipoti, chiamato così perché pensato per consegnare un ambiente sano alle future generazioni - ha aggiunto - punta a una riduzione media annua delle emissioni pari al 4% rispetto alla produzione attuale, ottenuta grazie a un'opera di efficientamento energetico dell'intero sistema regione e il contestuale incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili. Tra i benefici stimati, spicca il vantaggio economico di questa strategia: le prime valutazioni sul progetto prefigurano un risparmio di due miliardi di euro all'anno, considerando i ricavi dell'energia immessa e al netto dell'investimento tecnologico iniziale".

Quanto ai temi chiave indicati dalla Commissione europea e cioè l'adattamento ai cambiamenti climatici e la sensibilizzazione della comunità verso comportamenti virtuosi, l'assessore Scoccimarro ha ricordato come si tratti in realtà di finalità strettamente correlate: "La Regione sta elaborando un piano di adattamento e mitigazione dei cambiamenti climatici - ha detto - che non elude azioni e iniziative dedicate ai cittadini per giungere a una nuova coscienza ambientale. Solo attraverso un percorso educativo e formativo della comunità, i cambiamenti indicati nella programmazione potranno essere raggiunti".

"In un momento delicato come quello attuale segnato dall'emergenza epidemiologica - ha concluso Scoccimarro - crediamo che un progetto come Nipoti potrà fornire un deciso contributo al Friuli Venezia Giulia in termini di sviluppo e di crescita. È una sorta di rinascita che poggia su una pianificazione pluriennale e di ampio respiro con la quale coniugare progresso economico e conservazione e salvaguardia della natura". ARC/CCA/pph



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento