rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Ambiente: Scoccimarro, fondamentale ricerca in transizione ecologica

L'assessore è intervenuto allo Scientific Council Plenary meeting organizzato dall'Ogs Trieste, 21 giu - "L'importanza degli enti di ricerca a supporto della politica è fondamentale per affrontare la transizione ecologica e fronteggiare le nuove sfide ambientali cui andiamo incontro. Se i giovani hanno avuto la forza di portare al primo posto delle agende politiche e dei media il tema ambientale, agli enti di ricerca è demandato il compito di delineare gli scenari con basi scientifiche e fornire agli amministratori pubblici gli strumenti utili per risolvere i problemi. Infatti non è con proclami spot o qualche corteo o manifestazione che salveremo il mondo, bensì con l'impegno di tutti a qualsiasi livello". Lo ha detto oggi a Trieste l'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente, Fabio Scoccimarro, nel corso del suo intervento di saluto in occasione dello Scientific Council Plenary meeting organizzato dall'Ogs (Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale). Come ha spiegato l'assessore, in tema di sostenibilità declinata all'ambiente marino, proprio partendo dal confronto tecnico scientifico tra gli enti, l'Amministrazione regionale ha predisposto un testo curato anche dall'Ogs: il 'Vademecum del golfo di Trieste', una mini-guida per chi desidera vivere il mare nel rispetto dell'ambiente. "In pratica - ha detto Scoccimarro - abbiamo reso fruibili e calato nella quotidianità una serie di teorie e indicazioni scientifiche, in particolare facendo leva sui giovani affinchè siano loro gli insegnanti dei loro genitori". "Il mare è la nostra ricchezza e si fa bene infatti a parlare di Economia Blu - ha detto ancora l'assessore -, così come è un bene anche che arrivi da molte parti il sostegno alla proposta di un Ministero interamente dedicato a quello che è l'elemento che circonda la nostra penisola". "Il fatto che il mare non abbia confini naturali - ha rimarcato l'esponente della Giunta regionale -, e non presenti quindi divisioni, rappresenta uno dei principi cardine su cui sto preparando e condividendo il percorso degli Stati generali dello Sviluppo sostenibile dell'Alto Adriatico ed Europa centrale, che si terranno a Trieste nel prossimo mese di novembre e che affronteranno varie tematiche, tra cui: la condivisione delle buone pratiche e la tutela comune dell'ambiente e della biodiversità come un valore aggiunto per un Paese, per le attività produttive e per tutti i cittadini". "A questo importante appuntamento - ha concluso - parteciperà con tutta la sua competenza e la sua esperienza anche l'Ogs, assieme alle altre realtà scientifiche del Friuli Venezia Giulia che eccellono in questo ambito scientifico". ARC/GG/pph


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente: Scoccimarro, fondamentale ricerca in transizione ecologica

TriestePrima è in caricamento