Ambiente: Scoccimarro, per siti inquinati da Roma risorse irrisorie



Trieste, 2 gen - "Dal Governo arrivano le briciole per il Friuli Venezia Giulia: 1.785 milioni per bonifiche di siti inquinanti abbandonati su 105 milioni di euro stanziati a livello nazionale, ossia neanche il 2 per cento".

Così l'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente, Fabio Scoccimarro, commentando il riparto nazionale per la riqualificazione dei siti inquinati.

Come ha spiegato lo stesso Scoccimarro il Piano regionale di bonifica (e la stima degli oneri finanziari) approvato in Giunta nel dicembre 2019 e aggiornato a novembre 2020 vede una previsione di 56 milioni di euro necessari per i siti pubblici, su cui la Regione ha attivato il potere sostitutivo: "di questi 61, 33 sono già oggetto di finanziamento o di specifico Accordo di programma, mentre per i restanti 28 siti la stima della spesa finalizzata agli interventi di bonifica ammonta complessivamente a 56 milioni di euro".

"L'Amministrazione regionale - ha rassicurato l'assessore - non solo è già pronta a utilizzare i fondi, ma per fortuna, prima di questo irrisorio riparto del Governo, avevamo già previsto 5,2 milioni di euro nel recente mutuo proprio, per andare avanti con la graduatoria deliberata dalla Giunta. Con quanto decretato da Roma arriveremo a 7 milioni di euro e mancherebbero quindi 'solo' 49 milioni, che il Governo potrebbe reperire nel caso ritenesse più opportuno bonificare aree pubbliche invece di intraprendere spese discutibili - ha concluso - come quella per il bonus monopattino". ARC/COM/gg



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Migranti:Roberti, bene presa posizione Dipartimento pubblica sicurezza

  • Concessioni balneari: Callari, serve immediata risposta del Governo

  • Carburanti: Scoccimarro, super sconto prorogato fino al 28 febbraio

  • Giorno Memoria: Rosolen, collaborazione con Israele per eventi Fvg

  • Montagna: Riccardi-Zannier, 74 rotoballe per animali in difficoltà

  • Covid: Riccardi, risposta Afds appello sangue è esempio generosità Fvg

Torna su
TriestePrima è in caricamento