rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Notizie dalla giunta

Ambiente: Scoccimarro, per sostenibilità serve sburocratizzare leggi

Trieste, 6 ott - "Ritengo che uno dei compiti principali del nuovo governo sarà quello di mettere mano alla legislazione relativa alle politiche ambientali e alle energie rinnovabili, intervenendo con un importante processo di sburocratizzazione. Solo così le innovazioni e i progetti necessari in materia di sviluppo sostenibile e di energie rinnovabili potranno essere realizzati".

Lo ha detto oggi l'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente Fabio Scoccimarro intervenuto durante la sessione odierna del 'Barcolana Sea Summit' dedicata al ruolo delle imprese nella tutela dell'ambiente.

Come ha spiegato Scoccimarro, sempre in tema di organizzazione dello Stato nell'ambito della gestione del tema ambientale, l'impegno che è stato assunto in campagna elettorale - da chi ha ricevuto poi la fiducia della maggioranza dei votanti - di istituire un ministero del Mare "rappresenta una testimonianza incoraggiante per quello potrà essere l'approccio del prossimo Governo in materia di sostenibilità dell'ambiente marino".

L'assessore, riportando una relazione dell'assessore alle Attività produttive Sergio Emidio Bini, ha poi ricordato le due iniziative che contraddistinguono la Regione sul fronte dell'innovazione applicata all'ambiente: la prima, è il progetto della Valle d'idrogeno trasfrontaliera, che unisce Fvg, Croazia e Slovenia in una partnership finalizzata a un intervento che rientra nei progetti bandiera del Piano nazionale di ripresa e resilienza; la seconda riguarda il Bando del Ministero per la transizione ecologica, che prevede il finanziamento di progetti di investimento relativi alla riconversione di aree industriali dismesse per la creazione di centri di produzione e di distribuzione di idrogeno.

Infine l'assessore ha ricordato come in risposta agli obiettivi climatici di lungo periodo fissati a livello europeo per il 2050, la Regione ha intrapreso un proprio percorso volto a verificare la fattibilità per il Friuli Venezia Giulia, come esperienza pilota, di raggiungere la neutralità climatica entro il 2045. ARC/GG/pph



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente: Scoccimarro, per sostenibilità serve sburocratizzare leggi

TriestePrima è in caricamento