rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Notizie dalla giunta

Ambiente: Scoccimarro, Regione monitora e sollecita sghiaiamento fiumi

Udine, 14 lug - "La Giunta regionale sta monitorando le opere di sghiaiamento dei fiumi su tutto il territorio e, per gli interventi di maggior portata, solleciterà l'adozione in tempi rapidi del Piano di Gestione dei Sedimenti da parte dell'Autorità di Distretto, eventualmente adottando i provvedimenti ponte necessari a portare a portare a termine le manutenzioni del territorio". Lo ha detto l'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente, energia e sviluppo sostenibile Fabio Scoccimarro, riferendo oggi in Aula sullo stato di manutenzione dell'alveo dei fiumi. L'assessore, in particolare, ha ricordato che "con specifica norma proposta dalla Giunta è stato recentemente aggiornato il testo della legge regionale 11/2015, consentendo una procedura semplificata per tutti gli interventi di manutenzione di presidi idraulici che comportino asporto di materiale litoide sino a 15mila metri cubi". Il quadro normativo in materia è stato definito "complesso". "In vigenza della legge regionale 12/2006 - ha continuato Scoccimarro - la delibera di giunta 636 del 2012 aveva vietato lo sghiaiamento con asporto dei materiali litoidi in alcuni fiumi individuati secondo specifiche linee guida. La delibera si accompagnava ad un corposo e solido studio che escludeva la possibilità di intervenire con asporto dei sedimenti a valle di sbarramenti che impedivano il deflusso di materiale litoide. Nei fatti, si pensi alla situazione dell'asta del Cellina-Meduna nella zona di Cordenons, questa scelta dettata dalla logica ha provocato alcuni squilibri". "In seguito - ha osservato l'assessore regionale - le nuove competenze dall'Autorità di Distretto intervenute nel 2015, abrogando implicitamente la norma precedente, hanno generato un vuoto normativo. In mancanza di riferimenti, certi la norma affida al Piano gestione rischio alluvioni l'individuazione degli elementi che devono essere presi in considerazione per le nuove progettazioni di sghiaiamenti". ARC/SSA/al


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente: Scoccimarro, Regione monitora e sollecita sghiaiamento fiumi

TriestePrima è in caricamento