Notizie dalla giunta

AMBIENTE: VITO, LEGGE REGIONALE DIFESA SUOLO BUONA PRASSI LEGISLATIVA

Udine, 17 set - L'assessore regionale all'Ambiente e all'Energia del Friuli Venezia Giulia Sara Vito ha illustrato la recente legge regionale 11/2015 Disciplina organica in materia di difesa del suolo e di utilizzazione delle acque, ospite dell'Associazione nazionale consorzi gestione e tutela del territorio e acque irrigue (ANBI), nel Padiglione della Coldiretti all'EXPO di Milano. La norma è stata vista come una buona prassi legislativa e potrà diventare un punto di riferimento nazionale sul tema. All'evento ha partecipato, fra gli altri, anche il presidente dell'ANBI Francesco Vincenzi.

"Sono soddisfatta nell'apprendere - ha precisato Vito - che il nostro lavoro è stato molto apprezzato; ci tengo a sottolineare che si tratta di un risultato ottenuto grazie all'impegno degli attori coinvolti e alla capacità di riunire allo stesso Tavolo la Regione FVG, la Protezione civile, le direzioni regionali delle Foreste e dell'Ambiente e che ha visto un'importante collaborazione dei Comuni e dei Consorzi di Bonifica".

Questi ultimi, secondo Vito, svolgono una strategica attività di difesa del suolo, ribadita anche dalla legge regionale che ne irrobustisce il ruolo di braccio operativo della Regione.

"La norma - ha ricordato Vito - ridefinisce l'assetto organizzativo e funzionale della materia con l'obiettivo di garantire la sicurezza contro il rischio idrogeologico e la tutela e la salvaguardia del demanio idrico regionale; ne sono stati giudicati positivamente i contenuti innovati per la governance del patrimonio idrico della regione, il metodo di lavoro e anche la volontà di rendere meno burocratici gli iter affinché la tutela del territorio e la sicurezza siano prioritarie".

Anche il tema della prevenzione è stato condiviso "perché permette di fare programmazione e di non lavorare in emergenza" ha aggiunto Vito.

L'assessore, nell'illustrare i contenuti della normativa, ha sottolineato in particolare lo sforzo di informatizzazione realizzato attraverso il sistema informativo regionale per la difesa del suolo, incardinato presso la Protezione civile e che verrà implementato da dati immessi dai servizi regionali competenti per aggiornare puntualmente i diversi catasti (quello dei corsi d'acqua, laghi naturali e invasi, delle opere idrauliche e idraulico-forestali, dei dissesti franosi e delle opere di difesa, dei dissesti idraulico-forestali e degli sbarramenti).

"Uno strumento di conoscenza e di rilevazione del territorio regionale - ha concluso Vito - che permetterà di avere una fotografia puntuale e aggiornata dell'esistente".

ARC/LP



In Evidenza

Potrebbe interessarti

AMBIENTE: VITO, LEGGE REGIONALE DIFESA SUOLO BUONA PRASSI LEGISLATIVA

TriestePrima è in caricamento