rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Amianto: Regione attenta a nuove tecnologie di inertizzazione

Assessore alla Difesa dell'ambiente ha visitato primo impianto a sperimentare nuova tecnica per smaltimento asbesto Codroipo, 12 apr - Il Friuli Venezia Giulia conferma la propria attenzione all'ambiente anche attraverso la lungimiranza delle imprese che investono sulle nuove tecnologie per creare sistemi di trattamento dei rifiuti all'avanguardia. La gestione dei materiali di scarto o pericolosi e la loro inertizzazione e trasformazione apre infatti un ampio ventaglio di opportunità di crescita per le aziende che sapranno sfruttarle nel modo migliore. È questo, in sintesi, il messaggio lanciato dall'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente durante la visita all'impianto sperimentale di trattamento dell'amianto "Rinnova", realizzato a Codroipo dalla Friulana Costruzioni. Si tratta della prima struttura di questo tipo al mondo e al suo interno è in via di sviluppo una tecnologia che consentirà l'inertizzazione di manufatti in cemento amianto tramite trattamenti non termici. L'impianto sperimentale consente, oltre all'inertizzazione completa, anche passaggi intermedi che riducono gli sprechi di volume dei rifiuti da conferire in discarica. Se la sperimentazione darà gli esiti auspicati, una volta entrato a regime "Rinnova" consentirà di rendere inerti oltre 10mila tonnellate di amianto all'anno. L'assessore ha rimarcato come la caparbietà e l'ingegno degli imprenditori del Friuli Venezia Giulia dimostrino che il tema dei rifiuti non deve essere affrontato guardando solo alle criticità ma anche alla opportunità che rappresenta. La Regione, che si è già dotata di un dettagliato Piano regionale di gestione dei rifiuti, punta infatti a garantire al Friuli Venezia Giulia un'autosufficienza nella loro gestione e smaltimento. In tal senso sono quindi molto positive le sperimentazioni come quella avviata dall'impresa codroipese, che guardano al futuro e puntano su un settore in grande crescita. L'esponente della Giunta regionale ha poi evidenziato come il Friuli Venezia Giulia abbia già pagato un prezzo molto elevato in termini di vite umane a causa dell'amianto e sottolineato la grande attenzione posta dalla Regione per la rimozione di questo pericoloso materiale, per incentivare la quale vengono stanziati 3 milioni di euro all'anno fruibili sia dai privati sia dalle imprese. ARC/MA/gg


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amianto: Regione attenta a nuove tecnologie di inertizzazione

TriestePrima è in caricamento