Animali domestici: Telesca, l'abbandono può comportare l'arresto

Trieste, 1 agosto - Gli animali domestici non devono essere abbandonati perché andrebbero incontro a morte sicura dopo aver subito gravi sofferenze, la più grande delle quali forse l'aver patito il distacco dal cosiddetto proprio padrone.


Questo è l'invito formulato dall'assessore alle Politiche sociali del Friuli Venezia Giulia, Maria Sandra Telesca, a tutti i possessori di animali domestici nel periodo estivo in cui liberarsi di loro a volte sembra essere considerata una scorciatoia per le vacanze.

L'assessore ricorda che abbandonare i propri animali è un reato punibile penalmente con l'arresto sino ad un anno o con l'ammenda da 1000 a 10.000 euro.

Sul sito web della Regione, nella sezione salute sociale/igiene urbana veterinaria, c'è una pagina dedicata agli animali d'affezione e a quelli esotici nella quale, oltre a tutte le informazioni utili per i possessori di animali domestici, è possibile visualizzare nella sezione Adotta un Amico tutti i cani presenti nei canili del Friuli Venezia Giulia in attesa di adozione.

Infine, allo scopo di contenere l'incremento della popolazione felina e l'abbandono dei cuccioli, Telesca raccomanda di provvedere alla sterilizzazioni dei gatti di proprietà che escono dalle abitazioni e ai Comuni ricorda che è un obbligo di legge la sterilizzazione delle colonie feline.

ARC/COM/fc

 



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Casa: Fedriga, ordinanza Tribunale Udine discrimina cittadini italiani

  • Covid: Bini, da 18/3 ristori da 500 a 10mila euro ad attività in crisi

  • Sicurezza: Roberti, necessario far luce su contatti passeur-terroristi

  • Vaccini: Fedriga, certezze su dosi e tempi

  • Infrastrutture: Pizzimenti, 1,8 mln per banda larga nelle Pa

Torna su
TriestePrima è in caricamento