rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Notizie dalla giunta

Appalti:Callari, gara mense scolastiche offre qualità e territorialità

Udine, 9 mar - "La gara unica indetta dalla Cuc per il servizio di refezione scolastica è stata improntata alla massima qualità e alla vicinanza territoriale del servizio, tanto che allo scadere dei termini di presentazione delle domande di partecipazione, lo scorso 25 gennaio, sono pervenute complessivamente 13 offerte di diverse ditte tutte operative sul territorio regionale".

È quanto ha confermato l'assessore regionale al Demanio e servizi informativi, Sebastiano Callari, rispondendo oggi nella seduta della I Commissione consiliare a una interrogazione a risposta orale sul tema delle gare centralizzate per i servizi comunali di refezione scolastica.

La gara, del valore di 9,4 milioni di euro per una convenzione di 36 mesi - valore che sale a 25,7 milioni considerando tutte le clausole opzionali, compresi i rinnovi - è stata suddivisa in sei lotti che includono in totale 26 Comuni di medio-piccole dimensioni, aggregati per caratteristiche di omogeneità (Lotto 1 : Doberdò del Lago, Duino Aurisina, Fogliano-Redipuglia, San Canzian d'Isonzo, Staranzano, Turriaco; Lotto 2: Artegna, Corno di Rosazzo, Magnano in Riviera, Prepotto, Reana del Rojale, San Vito di Fagagna; Lotto 3: Bicinicco, Muzzana del Turgnano, Palazzolo dello Stella, Pocenia, Terzo d'Aquileia, Torviscosa; Lotto 4: Fiume Veneto, Zoppola; Lotto 5: Ovaro, Sauris, Socchieve; Lotto 6: Capriva del Friuli, San Floriano del Collio e San Lorenzo Isontino).

Il capitolato e la base d'asta prevedono la personalizzazione del servizio, tanto che i prezzi unitari a base di gara e le prestazioni sono state differenziate per ciascun Comune. La gara verrà aggiudicata in base al criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, attribuendo 85 punti alla qualità e 15 al prezzo.

"Tutti i Comuni partecipanti possiedono una propria cucina dove realizzare i pasti, il che è garanzia di qualità assieme alla scelta di inserire dei criteri premianti quali la presenza di marchi e certificazioni che riducono l'inquinamento in virtù di minori percorrenze chilometriche per la fornitura delle materie prime" ha confermato Callari, aggiungendo che "la gara è stata condivisa con la Direzione Salute per garantire la tutela di uno stile di vita sano attraverso la varietà delle materie prime, per cui costituisce criterio premiale anche la fornitura di prodotti biologici, con marchio Dop, Igp, AQUA (regionale), agricoltura sociale (Laq), o provenienti da allevamenti e produttori locali quali pezzata rossa friulana, pollame, trota, ortofrutta di provenienza regionale e altri a chilometro zero". Si prevede l'aggiudicazione in tempo utile per l'avvio del servizio nell'anno scolastico 2022-2023. ARC/SSA/ma



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalti:Callari, gara mense scolastiche offre qualità e territorialità

TriestePrima è in caricamento