ARPA: QUATTRO NUOVE CENTRALINE PER MONITORARE LA QUALITÀ DELL'ARIA A TRIESTE

Udine, 24 set - Nei giorni scorsi il Comune di Trieste ha approvato in via definitiva la convenzione che concede in comodato per vent'anni all'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente (ARPA) delle aree urbane su cui verranno installate quattro nuove centraline di monitoraggio della qualità dell'aria. Potranno quindi prendere avvio i lavori, che si completeranno - assicura ARPA - entro la fine di quest'anno.

Le quattro nuove stazioni verranno posizionate in via Volontari Giuliani, piazzale Rosmini, piazza Carlo Alberto e a Bovizza e serviranno a monitorare il traffico urbano, il fondo urbano e naturale.

Le nuove stazioni andranno ad integrare l'attuale rete di monitoraggio di Trieste, che comprende, oltre alle altre stazioni di ARPA, anche quelle installate in zona industriale per il monitoraggio delle emissioni della Siderurgica Triestina e di Elettra. Con questa realizzazione, ARPA dà completa attuazione al "Progetto di adeguamento della rete di misura" del novembre 2012, che prevede l'aggiornamento e la riorganizzazione strutturale dei punti di misura su tutto il territorio regionale, sulla base del Decreto legislativo 155/2010.

Il progetto di adeguamento, avviato da ARPA nel 2014, ha comportato complessivamente interventi su 27 postazioni di misura e l'aggiornamento di poco meno di 50 analizzatori per un investimento complessivo di circa 500.000 euro.

ARC/Com/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Riaperture: Fedriga, da Regioni ok a linee guida

  • Minoranze: Callari, gli sloveni in Fvg sono a casa loro

  • Sport: Fedriga, valori team Luna Rossa importanti per costruire futuro

  • Ristori: Bini, nuovo bando da 7 mln amplia la platea dei beneficiari

  • Turismo: Fedriga, da Regioni criteri riparto 700 mln a Comuni aree sci

Torna su
TriestePrima è in caricamento