ARPA: STAZIONI ELETTRA A SERVOLA PARTE DI COMPLESSO SISTEMA INDAGINE

Udine, 4 dic - "L'Agenzia Regionale per la Protezione del''Ambiente (ARPA) ha da sempre dedicato molta attenzione alla qualità dei dati forniti dalle diverse stazioni di monitoraggio, comprese quelle collocate nell'area di Servola (Trieste), alcune delle quali sono state installate anche con la finalità specifica di monitorare le performance produttive degli stabilimenti industriali di Siderurgica Triestina e di Elettra".

Lo ribadisce l'ARPA precisando che "ciò consente di disporre di un quadro di informazioni sempre aggiornato e di alto livello scientifico".

L'affermazione riportata sulla stampa locale - ovvero che l'ARPA del FVG non effettua verifiche sui dati di qualità dell'aria acquisiti dalle stazioni di proprietà della Società Elettra nell'area di Servola a Trieste - "è quindi priva di fondamento, sia dal punto di vista tecnico, sia dal punto di vista scientifico".

ARPA - afferma in una nota - "utilizza tutti i dati rilevati dalle stazioni di monitoraggio presenti nell'area triestina, come in tutte le aree del territorio regionale, considerando sia dati quantitativi che qualitativi (ad esempio le emissioni odorigene), indipendentemente dal soggetto proprietario".

Tutti i dati acquisiti sono analizzati ed elaborati per produrre informazioni di diverso contenuto, dalla semplice tabella riassuntiva consultabile on line, alla più complessa previsione modellistica sulla dispersione degli inquinanti. Lo scopo è duplice: da un lato fornire un'informazione pubblica di base sempre corretta e affidabile, dall'altro fornire ai decisori gli strumenti più adatti per valutare le pressioni o gli impatti sull'ambiente delle attività umane, al fine di individuare le migliori soluzioni per il futuro.

Per quanto riguarda le stazioni di monitoraggio della qualità dell'aria di proprietà della Società Elettra, è opportuno inoltre ripercorrere le motivazioni che stanno alla base della loro installazione, oltre a definire un possibile scenario di evoluzione, legato alla eventuale concessione e all'Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) per lo stabilimento della Società Siderurgica Triestina.

Giova a tal fine ricordare che nel 2014 la Regione Friuli Venezia Giulia aveva dato mandato all'ARPA di acquisire la gestione delle tre stazioni di monitoraggio della qualità dell'aria di proprietà Elettra (in via Pitacco e in via Svevo a Trieste e a Muggia). Tali stazioni sono state a suo tempo realizzate e sono gestite da Elettra per effetto del provvedimento di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) nazionale che ha permesso la realizzazione dell'impianto di termocombustione a fini di produzione energetica della medesima Società.

Secondo le indicazioni regionali, ARPA ha proposto a Elettra di subentrare nella gestione delle stazioni di misura, sottoponendo un'ipotesi di convenzione onerosa per regolare i rapporti tra i due soggetti. Purtroppo la convenzione non è stata sottoscritta in seguito alle difficoltà economiche e finanziarie della Società, che hanno portato al suo commissariamento. Non risulta peraltro sussistere la possibilità di agire in via forzosa per subentrare nella gestione di tali centraline.

In questo contesto, e preso atto della sussistenza di difficoltà estranee alla volontà della Regione e dell'ARPA, nell'ambito della Conferenza dei Servizi in via di conclusione per il rinnovo dell'AIA alla Siderurgica Triestina è stato condiviso un percorso per adeguare la rete di monitoraggio nell'intorno della Ferriera, integrando le stazioni esistenti con altre di nuova installazione, in modo da realizzare un sistema di monitoraggio articolato, pienamente rappresentativo e completamente gestito dall'ARPA.

Tale percorso prevede l'integrazione delle attuali stazioni di proprietà dell'ARPA (San Lorenzo in Selva-RFI e via Carpineto) con tre stazioni di nuova installazione, di proprietà di Siderurgica Triestina, ma gestite da ARPA (via Pitacco e via del Ponticello a Trieste e Muggia): ciò risolverà in via definitiva la questione della rappresentatività della rete e della terzietà della sua gestione.

ARC/EP/com



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Vaccini: Riccardi, possibile anticipare appuntamenti fissati dopo 10/5

  • Legno-arredo: Bini, da bilancio Catas segnale positivo per il settore

  • Omnibus: Callari, soddisfazione per approvazione norme Cuc e demanio

  • Turismo: Bini, bando su Fondo rotazione per riqualificare strutture

  • Corpo forestale: Zannier, confermati funzioni e compiti

  • Covid: Riccardi, macchina vaccinale Fvg modulata a flussi consegne

Torna su
TriestePrima è in caricamento