ARTE: PERONI, TRIESTE OSSERVATORIO STRAORDINARIO

Trieste, 31 ott 2015 - "Una rassegna di grande interesse, non solo per la quantità e la qualità delle opere esposte, molte delle quali provenienti da collezioni private e dunque difficilmente accessibili al pubblico, ma anche per l'intensità del periodo storico di riferimento".

Così l'assessore regionale Francesco Peroni all'inaugurazione della mostra Il Mondo è là. Arte Moderna a Trieste. 1910-1941, oggi nel capoluogo giuliano. Per Peroni "il trentennio ricompreso tra il 1910 e il 1941 è un arco temporale relativamente breve, ma densissimo, per queste terre, di trasformazioni profonde e non prive di drammaticità: dagli anni maturi della Belle Epoque cosmopolita al risorgere dei nazionalismi, responsabili dell'immane tragedia dell'ultima guerra mondiale".

"Questa mostra - ha aggiunto Peroni - conferma che Trieste, per ciò che concerne i fenomeni culturali e segnatamente la produzione figurativa, rimane un osservatorio di straordinaria suggestione, per l'ampiezza dei nessi relazionali e della circolazione di idee".

"Il progetto proposto dalla Provincia di Trieste ha ottenuto il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia in base alla valutazione della qualità complessiva dell'esposizione, una qualità - ha concluso Peroni - che ora è a disposizione del pubblico".

ARC/Com



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Finanze: Zilli, investimento Friulia in Bic è strategico e crea volano

  • Friulano: Roberti, pressing su Governo per più friulano in Rai

  • Banda ultralarga: Fedriga, soddisfazione per completamento rete Fttx

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

  • Attività produttive: Bini, 1 mln a Pmi per investimenti tecnologici

  • Vaccini: Fedriga-Riccardi, da domani prenotazioni anche via web

Torna su
TriestePrima è in caricamento