ARTIGIANATO: EMANATE DIRETTIVE AL CATA PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE

Trieste, 29 gen - Sono state emanate oggi dalla Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, su proposta del vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, le direttive al Centro di Assistenza Tecnica alle imprese Artigiane (CATA) per disciplinare l'esercizio delle funzioni delegate in materia di Incentivi alle imprese del settore per l'anno 2016.

Le direttive regolano in particolare l'utilizzo dei fondi non impegnati e non riutilizzati nel corso dell'anno passato e che confluiscono nel Fondo per gli incentivi di quest'anno. Vengono inoltre definiti i criteri per l'esercizio delle funzioni delegate al CATA relative la concessione di contributi alle imprese artigiane, come stabilito dalla legge 12/2002 che conferisce funzioni amministrative al CATA.

Le direttive riguardano l'organizzazione degli uffici del CATA, l'individuazione delle funzioni delegate, la disciplina comunitaria, statale e regionale applicabile ai procedimenti contributivi, i criteri per l'utilizzo degli avanzi finanziari e il sistema di controllo sull'attività del CATA.

Ulteriori direttive verranno emanate in caso di assegnazione di risorse finanziarie per il 2016 e riguarderanno l'individuazione dei canali contributivi e i criteri di riparto del Fondo dedicato al CATA.

ARC/RU



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Fedriga, serve evidenza scientifica su impatto riaperture

  • Salute: Riccardi, dal 2 marzo riparte ortopedia a San Daniele

  • Covid: Riccardi/Roberti, bene adesione vaccinazioni forze dell'ordine

  • Carburanti: Scoccimarro, prorogato di un mese super sconto Zona 1

  • Enti locali: Roberti, accordo Comuni Collio dimostra efficacia riforma

  • Cultura: Gibelli, con Legno Vivo nuovi percorsi formazione artigiani

Torna su
TriestePrima è in caricamento