rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Assestamento: 23,8 mln per Lavoro, Università, Istruzione e Famiglia



Trieste, 28 lug - Nell'assestamento 2022 vengono stanziati 23,8 milioni di euro per il lavoro, la formazione, l'istruzione, la ricerca, l'università e la famiglia. Lo ha ricordato l'assessore regionale competente nel corso del dibattito in Aula durante i lavori di Consiglio.

Come è stato evidenziato, l'importo più consistente - ben 15 milioni di euro - riguarda l'edilizia universitaria. Suddivisi equamente tra le Università di Trieste, Udine e la Sissa per interventi di ammodernamento strutturale e tecnologico, questi contributi sono concessi a titolo di cofinanziamento agli atenei per partecipare ai bandi del Ministero per l'università e la ricerca.

Per l'Agenzia regionale per il diritto allo studio del Friuli Venezia Giulia (Ardis) sono previsti 3,4 milioni di euro. Di questi 1,5 milioni servono per compensare gli aumenti dei costi energetici e gestionali; ulteriori 2 milioni - in bilancio ci sono già 5 milioni - sono necessari a soddisfare integralmente tutte le domande ammissibili per le borse di studio per gli studenti meritevoli che frequentano l'università e gli istituti tecnici superiori. Infine vengono aggiunti 100mila euro per ridurre i costi di iscrizione ai master universitari di primo e secondo livello offerti ai giovani neolaureati dagli atenei di Trieste e Udine, dalla Sissa e dai Conservatori di musica. Su quest'ultima posta sono già iscritti a bilancio 260mila euro.

Un'altra voce importante di finanziamento - 3 milioni di euro - riguarda l'accordo con l'Ufficio scolastico regionale per far fronte alla temporanea carenza di amministrativi, tecnici e ausiliari - il cosiddetto personale Ata - nelle scuole e per ulteriori emergenze che potranno verificarsi nel corso dell'anno scolastico 2022/2023.

In questo assestamento anche ulteriori 2 milioni di euro sono previsti per l'abbattimento delle rette per i nidi d'infanzia per il 2022 e per il 2023, al fine di soddisfare il maggior numero di domande.

Da segnalare anche un intervento pensato per sostenere le famiglie impoverite dall'impennata dei costi delle bollette. Al bonus energia elettrica andranno oltre 1,1 milioni di euro. Nel dettaglio 525mila euro sono destinati agli asili nido, le scuole materne private e le sezioni primavera. Si tratta di un contributo straordinario "una tantum" a fondo perduto per i servizi privati del sistema integrato "zero-sei anni". Come spiegato dall'assessore regionale, con questo sostegno si vogliono conservare pressoché invariate le rette a carico delle famiglie, assicurando la copertura di posti disponibili, nonostante l'aumento dell'inflazione e dei costi delle bollette. Dei 1,1 milioni di euro di questo capitolo, 460mila euro vanno inoltre agli enti di formazione e 150mila euro alle scuole paritarie.

In evidenzia ancora ulteriori 200mila euro per la "Dote Scuola" e altri 300mila euro per la concessione di contributi a favore dei gestori dei servizi per l'infanzia 24-36 mesi più noti come sezioni primavera.

Per il settore Lavoro sono previsti 4,5 milioni di euro. Di questi ulteriori 3 milioni e 50mila euro vengono stanziati per assicurare la realizzazione degli interventi di riqualificazione di tutti i Centri per l'impiego, in attuazione del Piano straordinario di potenziamento dei Cpi e delle politiche del lavoro.

Per favorire invece la gestione non traumatica delle eccedenze occupazionali conseguenti all'emergenza causata dal Covid, l'aumento del contributo regionale - da 2,5 a 3 euro per ciascuna ora di riduzione dell'orario di lavoro - viene reso operativo con riferimento all'esecuzione dei contratti di solidarietà difensiva e dei contratti di espansione, con utilizzo dell'integrazione salariale straordinaria dal primo aprile 2021 (prima fissato al primo maggio 2021).

Infine ulteriori 1,5 milioni di euro servono per scorrere la graduatoria del bando "Cantieri lavoro" e per finanziare parte dei Comuni non montani che hanno presentato progetti per l'inserimento lavorativo di soggetti disoccupati, in attività temporanee e straordinarie. ARC/TOF/al



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assestamento: 23,8 mln per Lavoro, Università, Istruzione e Famiglia

TriestePrima è in caricamento