Assestamento: Gibelli, oltre 3,7 mln per proroga anticipazioni Fus



Trieste, 29 ott - "L'assestamento di bilancio consente di portare a regime l'Ufficio unico di Aquileia, che consentirà di dare impulso alle pratiche di appalto per le opere di valorizzazione della città romana. L'Ufficio farà infatti convergere le competenze del personale regionale, dell'Erpac e del Comune di Aquileia ed eviterà di perdere i cospicui fondi ministeriali destinati agli scavi archeologici. Un ulteriore passo per la valorizzazione della città di Aquileia che puntiamo a far diventare sempre più attrattiva dal punto di vista culturale e turistico".

Lo ha spiegato l'assessore regionale a Cultura e sport, Tiziana Gibelli, a margine del dibattito in Consiglio regionale commentando gli emendamenti al disegno di legge 111/2020 inerente "misure finanziarie intersettoriali, ovvero il secondo assestamento del bilancio della Regione Friuli Venezia Giulia, all'esame dell'Aula.

Tra i provvedimenti inseriti nella norma l'assessore ha evidenziato che vengono inserite tra i beneficiari del contributo regionale per l'abbattimento degli oneri per la sanificazione degli spazi sportivi utilizzati in orario extrascolastico anche tutte quelle strutture sportive che non sono collocate all'interno di plessi scolastici, ma che sono comunque utilizzate dalle scuole per le lezioni di educazione fisica e che in orario extrascolastico sono messe a disposizione alle Associazioni sportive dilettantistiche. "Viene così garantito un aiuto alle associazioni sportive per fronteggiare l'emergenza Covid-19 - ha detto l'assessore -. Anche se in questo momento le attività giovanili sono ferme, quando ripartiranno potranno ricevere i fondi per effettuare le sanificazioni".

La norma prevede, inoltre, attraverso uno stanziamento di 3.747.126 euro, la proroga del termine per la restituzione delle anticipazioni Fus concesse nell'anno 2020 al 30 agosto 2021 e non entro trenta giorni dalla liquidazione da parte dello Stato. Un'iniziativa adottata in considerazione della sospensione di manifestazioni, iniziative ed eventi di natura culturale e delle successive limitazioni a tali attività disposte quest'anno a causa dell'emergenza epidemiologica, che hanno comportato una considerevole diminuzione delle entrate, grazie alle quali abitualmente i soggetti beneficiari delle anticipazioni Fus provvedevano al rimborso all'Amministrazione regionale entro l'esercizio finanziario della loro concessione. "Un provvedimento che consente di dare ossigeno ai teatri della nostra regione duramente colpiti dall'ultimo Dpcm che ha chiuso le strutture mettendo a rischio stagioni e posti di lavoro".

Infine, vengono prorogati al 30 giugno 2021 i termini per la realizzazione delle attività e la presentazione delle rendicontazioni dei progetti educativi e didattici inerenti ai fatti della Prima Guerra mondiale. "Si tratta di una decisione di buon senso - ha detto Gibelli - che tiene conto del perdurare delle difficoltà di accesso e coinvolgimento delle scuole in questi progetti a causa dell'emergenza Covid-19". ARC/MA/al



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Roberti, farsi trovare pronti a riaperture bar e ristoranti

  • Covid: Fedriga, dati in miglioramento, nessuna ipotesi zona rossa

  • Solidarietà: Roberti, 'S. Nicolò si mette in moto' dona tanti sorrisi

  • Covid: Riccardi, domani test a Sutrio e in tutta la Valcellina

  • Immigrazione: Roberti, Fvg di nuovo "attrattivo" con permessi allargati

  • Casa: Pizzimenti, 4 mln per scorrere altre 271 domande prima casa

Torna su
TriestePrima è in caricamento