rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Assestamento: Rosolen, 15 mln ad atenei e 1,5 mln a scuole per energia

Stanziati 2 milioni per gli assegni integrativi per diritto allo studio universitario

Trieste, 7 lug - "Attraverso l'assestamento di bilancio la Regione garantirà alle tre università regionali 15 milioni di euro complessivi, suddivisi equamente, che rappresentano la quota parte necessaria agli atenei per partecipare ai bandi ministeriali del valore di circa 100 milioni di euro. Si tratta di un'azione importante perché altrimenti le università del Friuli Venezia Giulia avrebbero rischiato di essere escluse dai bandi e, di conseguenza, di non poter sviluppare interventi necessari per il miglioramento del nostro sistema formativo".

Lo ha detto l'assessore regionale al Lavoro, formazione, istruzione, ricerca, università e famiglia Alessia Rosolen durante il suo intervento nell'ambito della Sesta commissione consiliare inerente l'assestamento di bilancio, che si è espressa favorevolmente ai provvedimenti esaminati (ddl 170 Rendiconto 2021, dd 171 Assestamento Bilancio 2022-2024 e Documento economia e finanza regionale 2023).

Rosolen ha evidenziato che "la Regione è inoltre dovuta intervenire con misure a sostegno degli istituti di formazione messi in difficoltà dai maggiori costi per l'impennata dei prezzi dell'energia, salvaguardando così servizi essenziali per gli studenti del Friuli Venezia Giulia e le loro famiglie ed evitando l'aumento delle rette dei servizi stessi. Allo stesso modo abbiamo sostenuto le case dello studente con uno stanziamento di 1,5 milioni di euro per coprire i maggiori costi dell'energia e dei servizi, mentre per l'Ardis è prevista un'assegnazione di 100mila euro per sostenere i master erogati dalle università del Friuli Venezia Giulia, che da quest'anno sono finanziati con fondi regionali".

"Inoltre sono stati stanziati 2 milioni di euro - ha aggiunto l'esponente dell'esecutivo - per assicurare l'erogazione degli assegni integrativi per il diritto allo studio universitario a tutti i soggetti meritevoli, sia per i buoni risultati sia per il reddito. Inoltre, attraverso questi fondi, viene garantito l'accesso a tali forme d'incentivazione allo studio, oltre che agli studenti universitari e dei conservatori, anche agli iscritti agli Its", ha precisato l'assessore.

Rosolen ha quindi spiegato che "un altro intervento importante è quello da 3 milioni di euro per supportare le scuole che registrano carenze di risorse umane nell'assunzione di insegnanti e personale di sostegno, assicurando così di fatto l'attività degli istituti e l'apertura delle classi. Infine, la 'Dote scuola' è stata potenziata con ulteriori 200mila euro, che consentiranno di esaurire la graduatoria in corso, che sostiene le famiglie in molti ambiti, dall'acquisto dei libri ai costi di trasporto, e 300mila euro verranno destinati alle sezioni primavera". ARC/MA/al



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assestamento: Rosolen, 15 mln ad atenei e 1,5 mln a scuole per energia

TriestePrima è in caricamento