Att. produttive: Bini, 28 mln a fondo perduto sollievo per partite Iva

"Misura calibrata su richiesta puntale delle categorie"

Trieste, 13 mag - "L'emendamento approvato oggi dall'Aula con 28 milioni di euro darà ristoro a oltre 30 mila partite Iva della nostra regione che operano nei settori ricettivo, turistico, commercio e nei servizi: è un provvedimento importante. A queste risorse aggiungeremo anche i fondi non spesi per la misura del contributo diretto pari al 20 per cento del canone di locazione: è una scelta fatta dopo un confronto con le associazioni di categoria che hanno espressamente chiesto di non riproporre i contributi per le locazioni, ma di concentrare tutte le risorse sul fondo perduto".

Lo spiega l'assessore regionale alle Attività produttive, Sergio Emidio Bini, in merito all'approvazione dell'emendamento presentato dalla Giunta al ddl 90 su "Disposizioni urgenti in materia di autonomie locali, funzione pubblica, lavoro e formazione" approvato oggi.

"Come è mia consuetudine, mi confronto sempre con chi è interessato dai provvedimenti, e in questo caso la risposta è stata netta: concentrare le risorse sulla misura a fondo perduto e non procedere per un ulteriore mese con quella a favore degli sgravi delle locazioni. Un intervento - conclude Bini - che è stato comunque importante nella prima fase e ha portato sollievo a circa 5.500 imprese". ARC/EP/pph



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento