Notizie dalla giunta

Att. produttive: Bini, cittadini e imprese promuovono esecutivo Fvg

Indagine Confcommercio evidenzia gradimento provvedimenti su ripartenza Udine, 28 mag - "I dati presentati quest'oggi dimostrano con chiarezza che abbiamo imboccato la strada giusta per la ripartenza, imprimendo una forte accelerata al sistema regionale. Ciò fa ben sperare non solo per i risvolti positivi che ci potranno essere sull'economia del Friuli Venezia Giulia ma anche sull'occupazione". Lo ha detto oggi a Udine l'assessore regionale alle Attività produttive Sergio Emidio Bini nel corso della presentazione dell'indagine congiunturale trimestrale di Confcommercio Fvg e redatta da Format Research sull'andamento del terziario regionale. Alla presenza del presidente regionale dell'associazione di Categoria Giovanni Da Pozzo, sono stati illustrati alcuni dati dello studio dai quali emerge un "sentiment" positivo sia da parte delle aziende che dei cittadini verso le politiche adottate dall'esecutivo Fedriga per far uscire il comparto economico dalla crisi legata la Covid. In particolare, secondo lo studio il 70 per cento dei cittadini del Friuli Venezia Giulia hanno considerato efficaci le misure economiche adottate dal governo regionale per contrastare l'emergenza Coronavirus, valore di 6 punti superiore a quello rilevato a giugno del 2020. Dal canto loro, l'82 per cento delle imprese regionali si sono dette soddisfatte dei provvedimenti dell'esecutivo Fedriga, con un balzo in avanti di 9 punti rispetto al mese di giugno del 2020 quando il valore si attestava al 73 per cento. Infine l'analisi condotta da Format Research ha posto in risalto come l'88 per cento delle aziende del terziario ha espresso parere positivo per il sostegno che la Regione ha dato all'economia, imprese e lavoro, mentre l'85 per cento si è detta soddisfatta per l'apporto che il governo del Friuli Venezia Giulia ha dato al turismo e all'immagine del territorio regionale. "Questi dati - ha evidenziato Bini - ci fanno dire con chiarezza che abbiamo impresso una decisa accelerata per la ripartenza. Le percentuali di soddisfazione molto elevate che emergono dall'indagine mettono in risalto il grande lavoro compiuto dall'amministrazione regionale in questi mesi difficili. Tuttavia continuiamo ad alzare l'asticella: abbiamo ancora due anni di governo durante i quali dobbiamo mantenere le elevate aspettative dei cittadini e delle imprese e soprattutto affrontare con decisione la fase della ripartenza che è cruciale per il futuro della nostra regione. I dati confermano che il Friuli Venezia Giulia si è ben comportata, mettendo il turbo rispetto ad altri territori". "Adesso il vero tema - ha aggiunto l'assessore - sarà quello della tenuta occupazionale. Però di fronte a un sentiment positivo espresso dal mondo imprenditoriale con l'81 per cento di essi che non prevede licenziamenti, allora di fronte a questo dato va espresso ottimismo. Con la ripresa ormai partita e alcuni comparti che hanno già raggiunto livelli pre pandemici, le prospettive sono certamente positive anche per il lavoro. Il vero tema sarà quello della riconversione delle figure professionali, cosa che ricorre storicamente quando ci sono situazioni di particolari shock. Istituzioni, associazioni di categoria e sindacati assieme dovranno aiutare i lavoratori ad innovarsi e ad essere formati per rispondere alle nuove esigenze professionali richieste dal mercato". "La Regione - ha concluso Bini - oltre a sostenere le imprese anche grazie ai Confidi e ai fondi di rotazione, ha messo a disposizione del sistema economico molti fondi; a questi se ne aggiungeranno nei prossimi mesi degli altri che arriveranno allo Stato e che poi verranno dirottati anche alla nostra Regione. Diventerà quindi importante cavalcare l'onda facendoci trovare pronti affinchè gli imprenditori continuino ad avere interesse ad investire in Friuli Venezia Giulia". ARC/AL/ep


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Att. produttive: Bini, cittadini e imprese promuovono esecutivo Fvg

TriestePrima è in caricamento