Domenica, 13 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

Att. produttive: Bini, Cosef è strumento per accompagnare ripresa

Udine, 27 mag - "Un centro servizi fortemente voluto e finanziato dalla Regione per creare un modello esemplare, finalizzato al concreto accompagnamento della ripresa e della crescita delle realtà manifatturiere che è evidenziata anche dalla richiesta di spazi per nuovi insediamenti alla quale il Consorzio di sviluppo economico del Friuli saprà dare adeguata risposta". Così l'assessore regionale alle Attività produttive, Sergio Emidio Bini, ha spiegato gli obiettivi dello stanziamento del valore di quasi 4 milioni di euro che la Regione, con la legge di stabilità 2021, ha destinato al Cosef. Stanziamento finalizzato, come ha specificato il presidente del Consorzio Claudio Gottardo, a erogare servizi reali alle imprese presenti o che si insedieranno nell'area della Ziu-Zau a Udine Sud. Con l'obiettivo, inoltre, di creare le condizioni per implementare un sistema di welfare destinato a divenire un ulteriore valore aggiunto. Il Centro servizi del Cosef erogherà infatti l'assistenza tradizionale alle imprese, ma accanto a essa metterà a loro disposizione sale multimediali per facilitare le riunioni e le relazioni e sinergie tra le aziende. La struttura sarà inoltre dotata di una sala mensa, di un centro medico, di una palestra, di servizi postali e bancari e di spedizione e dei servizi del trasporto pubblico locale. Infine, l'intera area sarà ridefinita con un concetto di urbanizzazione dedicato, che prevede anche il raccordo con il sistema delle ciclabili e ciclovie. "Una realizzazione modello, dunque - ha aggiunto Bini - che sviluppa concetti già sperimentati da tempo in Europa, valorizzandone e amplificandone le potenzialità nell'ottica di un moderno disegno imprenditoriale". L'assessore ha anche espresso compiacimento per gli esiti dell'attività di quello che ha voluto ribattezzare 'Consorzio Friuli', anticipando l'impegno della Regione per il rilancio dell'area di sviluppo industriale dell'Aussa-Corno con il superamento della fase commissariale, e per il completamento del raccordo ferroviario del nuovo scalo della Ziu-Zau a sud di Udine. "Prospettive di crescita - ha concluso Bini- che sono favorite dall'attività del sistema dei Consorzi industriali del Friuli Venezia Giulia. Un sistema che sta dimostrando di funzionare molto bene. Questo grazie alle innovazioni che abbiamo introdotto nella riforma SviluppoImpresa anche per poter garantire una ripartenza forte dopo un periodo dal quale, comunque, il tessuto economico-produttivo regionale esce contenendo i danni della pandemia con l'impegno, la costanza, l'innovazione e la ricerca di nuovi mercati". ARC/CM/ma


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Att. produttive: Bini, Cosef è strumento per accompagnare ripresa

TriestePrima è in caricamento