rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Notizie dalla giunta

Attività produttive: Bini, al fianco imprenditori con alta formazoione

Udine, 28 ott - "L'obiettivo della Regione è rafforzare la competitività del tessuto economico locale. Per questo i corsi indetti dal Cata, realizzati con le organizzazioni di categoria assieme alla Università di Udine e all'Amministrazione regionale e rivolti agli imprenditori, hanno l'obiettivo di accompagnare il processo di ripresa e di crescita che è in atto, anche attraverso la formazione della classe imprenditoriale, soprattutto gli operatori più giovani, per saper cogliere al meglio le sfide dei mutati scenari economici nel mercato ormai globale". L'assessore regionale alle Attività produttive, Sergio Emidio Bini, ha voluto rivolgere con queste parole il plauso della Regione agli organizzatori del corso 'ESAT: Executive Seminar of Almeed Tools', che si articolerà in otto lezioni a partire dal mese di febbraio, perché hanno saputo cogliere l'opportunità e il momento per - "accompagnare i protagonisti del nostro tessuto produttivo lungo un percorso virtuoso - ha aggiunto l'esponente del'esecutivo regionale - qual'è quello intrapreso". Un percorso, ha precisato Bini, che ha consentito di collocare il Friuli Venezia Giulia tra le regioni ai vertici nazionali per quanto riguarda i dati relativi al Pil e alla occupazione. Questo risultato, ha detto l'assessore, è frutto della politica adottata dalla Regione fin dai momenti più critici della pandemia, caratterizzata dal metodo dell'ascolto e del coinvolgimento delle categorie imprenditoriali, le quali hanno contribuito ad attualizzare e a finalizzare con successo gli interventi stabiliti dall'Amministrazione, per dare modo alle imprese di fare fronte alla crisi dovuta alla pandemia. Per l'ennesima volta, ha detto ancora Bini, il Friuli Venezia Giulia è una Regione battistrada, concetto questo ripreso dal professor Andrea Garlatti, direttore del Dipartimento di scienze economiche dell'Università di Udine che curerà il corso. La nostra regione è infatti la prima realtà in Italia a mettere a disposizione degli imprenditori artigiani gli strumenti adatti per allargare e finalizzare la propria conoscenza. Questo al fine di potersi rapportare con i mercati e i competitors, che siano nazionali o internazionali, con gli strumenti più moderni e soprattutto con la preparazione necessaria per poter acquisire nuove sfide e sempre nuove commesse. Infine, l'assessore ha voluto ringraziare il Cata, oggi rappresentato dal presidente, Adriano Medeot, anche per avere permesso alla Regione di erogare gli aiuti anti crisi da Covid 19 in tempi record, mettendo così a disposizione degli imprenditori quella liquidità di cui avevano bisogno per superare il complicato momento della fase acuta della pandemia. ARC/CM/al


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attività produttive: Bini, al fianco imprenditori con alta formazoione

TriestePrima è in caricamento