Venerdì, 23 Luglio 2021
Notizie dalla giunta

AUT. LOCALI: OK CAL A PIANO SICIUREZZA E RIPARTO CITTADINANZA SOCIALE

Udine, 11 luglio - Il Consiglio delle Autonomie Locali (CAL) del Friuli Venezia Giulia ha approvato oggi il Programma regionale di finanziamento in materia di Politiche per la sicurezza per l'anno 2016. L'argomento era già stato illustrato nella seduta precedente dall'assessore competente Paolo Panontin; tuttavia la votazione era stata rinviata all'incontro odierno a seguito del recente insediamento in seno al CAL dei rappresentanti delle Amministrazioni comunali di Trieste e Pordenone.

Il Programma, che prevede tra l'altro l'assegnazione ai Comuni di fondi a favore dei privati cittadini con i quali provvedere all'installazione degli impianti di videosorveglianza e sistemi anti intrusione, è stato approvato con 14 voti favorevoli e due astensioni.

Quindi il CAL si è espresso anche in merito al Regolamento per la determinazione - nel corso del 2016 - dei criteri di riparto e delle modalità di utilizzo dei fondi destinati agli interventi per la Promozione e la tutela dei diritti di cittadinanza sociale. Anche in questo caso, tenendo conto delle richieste espresse nel corso di una delle sedute precedenti del Consiglio, si è provveduto a ridefinire le somme a disposizione e in particolare i capitoli a cui attingere per la parte di competenza a copertura delle spese per i minori non accompagnati.

In precedenza la delibera prevedeva che degli 11,9 milioni di euro a disposizione, 2,5 fossero destinati a sostenere gli oneri a favore dei Comuni per affrontare il tema. Ora invece si è stabilito che quest'ultima cifra non debba provenire dai capitoli del Fondo sociale ma sia invece di pertinenza del settore Immigrazione, il quale ora dovrà provvedere al reperimento delle relative risorse. Pertanto nella delibera approvata all'unanimità con 17 voti favorevoli, è stata inserita la raccomandazione alla Giunta regionale affinché provveda, in assestamento di Bilancio, alla copertura finanziaria delle esigenze espresse dai Comuni in relazione alle spese sostenute a favore dei minori stranieri non accompagnati.

Successivamente il Consiglio ha provveduto a definire alcune nomine. In particolare è stato individuato quale componente della Consulta regionale della famiglia Fulvia Presotto, responsabile del servizio sociale del Comune di Trieste, candidatura avanzata dal Municipio del capoluogo regionale.

Inoltre sono stati nominati i rappresentanti dei Comuni in seno alle Commissioni delle Aziende Territoriali per l'Edilizia Residenziale (ATER). Per quella dell'Alto Friuli è stata designata Nadia Campana, proposta dal sindaco di Tarvisio Renato Carlantoni mentre per Pordenone e Trieste saranno rispettivamente Eligio Grizzo e Mauro Silla, indicati dai sindaci Alessandro Ciriani e Roberto Dipiazza. I componenti per le ATER di Gorizia e Udine verranno invece nominati nel corso della prossima seduta del CAL.

A margine del Consiglio l'assessore Panontin ha incontrato i presidenti della Province, quelli delle Unioni Territoriali Intercomunali (UTI) e i sindaci dei Comuni capoluogo; nell'occasione è stato affrontato il tema dei piani di subentro relativi alle funzioni provinciali da trasferire dal 1° ottobre 2016 e le conseguenti rideterminazioni degli organici.

ARC/AL/RM



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

AUT. LOCALI: OK CAL A PIANO SICIUREZZA E RIPARTO CITTADINANZA SOCIALE

TriestePrima è in caricamento