Domenica, 17 Ottobre 2021
Notizie dalla giunta

Aut. locali: Regione, responsabili servizi finanziari validi supporti

Udine, 1 ott - Il ruolo del responsabile dei servizi finanziari degli Enti locali non può essere solo di certificatore, bensì di fornire informazioni e offrire possibilità sulle quali la politica ha il compito di decidere, in una fase in cui il Sistema integrato del Friuli Venezia Giulia è diventato realtà e le sfide all'orizzonte, dettate dall'agenda regionale e nazionale, richiedono una collaborazione crescente tra istituzioni, responsabili dei servizi finanziari, revisori e ordini professionali.

È il messaggio che l'assessore regionale alle Autonomie locali ha portato al convegno promosso dal Dipartimento di Scienze economiche e statistiche dell'Ateneo di Udine all'apertura della terza edizione del percorso di perfezionamento universitario dal titolo "Il ruolo del responsabile dei servizi finanziari nell'ente locale".

Nell'incontro, che si è tenuto nella Sala Tomadini dell'Università, l'assessore regionale ha indicato nella norma sui tributi immobiliari che avrà la luce nel 2022 la partita che richiederà il massimo sforzo e dialogo tra i soggetti deputati alla decisione e quelli tenuti a consigliare soluzioni e a controllare i conti. Si tratta quindi, secondo l'assessore, di fare sistema, ripetendo e rafforzando lo schema di collaborazione già messo in campo sulle partite dei ristori economici conseguenti alla pandemia e delle soglie elastiche di indebitamento e reclutamento del personale introdotte dal sistema integrato regionale. Tra la parte politica e la parte tecnica è necessario, a giudizio dell'assessore, che il dialogo si sostituisca completamente a ogni barriera, come esige la stagione entrante, contraddistinta dalle ingenti risorse del Pnrr che dovranno essere spese presto e bene.

L'incontro, introdotto dal professor Andrea Garlatti, direttore del Dipartimento Scienze economiche e statistiche dell'Università di Udine, dal segretario generale Anci del Friuli Venezia Giulia e dal presidente dell'Ordine dei commercialisti e degli esperti contabili di Udine, ha visto la relazione centrale del professor Emanuele Padovani, associato di Economia aziendale all'Università di Bologna, che ha proposto al dibattito del convegno alcune linee guida per l'azione dei responsabili dei servizi finanziari. Tra queste, l'attenzione ai cronoprogrammi, alle spese correnti future inattese e agli impatti finali e il controllo di gestione orientato alla qualità della spesa. Tesi condivise da Garlatti, che ha insistito sulla necessità di prevenire il rischio di investimenti la cui spesa corrente non sia coperta e ha prefigurato per i responsabili dei servizi finanziari un maggior coinvolgimento nella fase di gestione rispetto a quella di mero controllo.

Nelle battute conclusive il presidente dell'Anci Regionale ha evidenziato la necessità di uno scarto culturale complessivo che permetta agli amministratori di tradurre obiettivi di medio periodo in una programmazione effettiva grazie al supporto non solo contabile ma economico in senso più ampio dei responsabili finanziari. ARC/PPH/ma



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aut. locali: Regione, responsabili servizi finanziari validi supporti

TriestePrima è in caricamento