rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Notizie dalla giunta

Aut. locali: Roberti, positivi primi dati su indebitamento e personale

Trieste, 2 feb - "La capacità di esercitare in modo più esteso la nostra autonomia deve andare di pari passo con una maggiore responsabilizzazione dell'intero sistema degli enti locali del Friuli Venezia Giulia. Per rispettare al meglio questi principi fondamentali è necessario un costante monitoraggio da parte della Regione in grado di valutare l'efficacia delle soglie di indebitamento e reclutamento del personale introdotte dal sistema integrato regionale. I primi dati in nostro possesso, che si basano però sui bilanci di previsione, fotografano una situazione totalmente sotto controllo, con i nostri Comuni che brillano per qualità ed efficienza. Va sottolineato che solo nell'autunno inoltrato con l'approvazione dei rendiconti 2021 avremo finalmente un quadro preciso".

Lo ha affermato l'assessore alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti, che oggi durante la seduta della V Commissione ha relazionato sul monitoraggio del rispetto degli obblighi di finanza pubblica dei Comuni del Friuli Venezia Giulia.

"Dati alla mano e a seguito di una analisi approfondita - ha spiegato Roberti - potremo intervenire sui casi sopra soglia o modificando le soglie stesse o agevolando la riorganizzazione dei pochi enti locali che con le nuove regole si trovano ad avere una struttura eccessiva dal punto di vista numerico".

"Dopo l'approvazione della legge sui tributi locali di natura immobiliare faremo un ragionamento complessivo sulle entrate proprie dei Comuni e sui criteri di riparto della Regione - ha anticipato l'assessore -. Oggi infatti ci sono ancora alcune municipalità che, oltre a presentare una sovrastruttura, hanno anche tutte le addizionali al minimo. Al contrario abbiamo altre realtà con tutte le addizionali al massimo e nonostante questo si trovano ad avere margini molto stretti di spesa e quindi pochissima autonomia".

"Il nostro obiettivo - ha rimarcato l'esponente della Giunta - è quello di garantire a tutti i Comuni un uguale trattamento su territorio, fatte salve le peculiari capacità di ogni singolo ente locale".

Nel corso del suo intervento l'assessore Roberti ha presentato alcuni numeri riguardanti l'indebitamento dei Comuni e il personale.

"Nel 2018 il valore di spesa corrente per l'ammortamento dei mutui di tutti i Comuni del Friuli Venezia Giulia pesava per quasi 168 milioni di euro, mentre nel 2019 questo dato era di 137,7 milioni - ha rivelato Roberti -. Da sottolineare inoltre che, con le attuali soglie, avremmo la possibilità di spendere, per l'intero sistema, ben 190 milioni di euro".

"Si tratta di un trend in netto calo che fotografa la decisione dei Comuni di ricorrere sempre meno a questo strumento. Per una precisa scelta politica - ha ricordato l'assessore - nelle ultime finanziarie la Regione ha infatti messo a bilancio una serie di mutui finalizzati proprio alla realizzazione di opere in favore degli enti locali, mentre con il Fondo buone pratiche l'Amministrazione sostiene gli enti locali che vogliono estinguere anticipatamente questi mutui".

"Per quanto riguarda il personale - ha sostenuto Roberti - nel biennio 2018-2020 siamo passati da 8526 a 8819 dipendenti. Un aumento di 293 unità che in parte è frutto del passaggio di lavoratori dalle Uti ai Comuni".

"Sarà interessante valutare i dati del 2021 che, esaurito il fattore Uti, saranno determinati esclusivamente dal meccanismo delle soglie, liberando una grossa capacità di spesa per gli enti locali. Secondo le nostre proiezioni - ha concluso - l'aumento potenziale di dipendenti dovrebbe aggirarsi attorno alle 1500 unità". ARC/RT/pph



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aut. locali: Roberti, positivi primi dati su indebitamento e personale

TriestePrima è in caricamento