Autismo: Riccardi, garantire a famiglie assistenza continua

Pordenone, 28 luglio - "L'autismo è una malattia che interessa intere famiglie alle quali è necessario garantire la continuità dei servizi in un percorso di integrazione socio-sanitaria".

Lo ha affermato oggi a Pordenone il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega a Salute, Protezione sociale e Disabilità, Riccardo Riccardi, nel corso della visita alla Fondazione Bambini e Autismo Onlus che compie 20 anni di attività.

Riccardi ha avuto modo di visionare anche i laboratori di lavoro dell'Officina dell'arte, dove trovano impiego 15 persone affette da autismo di età compresa tra i 20 e i 55 anni, e il centro di accoglienza di Villa Rogge, dove settimanalmente sono ospitate una ventina di persone cui è garantita anche ospitalità notturna grazie alla presenza di nove posti letto.

L'ente è un punto di riferimento d'eccellenza per tutta Italia, come ha constatato lo stesso vicegovernatore accompagnato, tra gli altri, dal consigliere regionale Mara Piccin, e dalla presidente della Fondazione, Cinzia Raffin. Oltre alle 70 persone in carico, seguite grazie ad una convenzione con l'Azienda per l'assistenza sanitaria 5 ma provenienti da tutto il Friuli Venezia Giulia, il centro si occupa di circa mille casi ed effettua servizi sanitari di diagnosi e ricerca ma anche socio-educativi e formativi che ha messo in rete per assicurare alle famiglie un modello di assistenza globale e continuativo, dall'infanzia all'età adulta.

"Le problematiche legate all'autismo - ha evidenziato Riccardi - sono dovute a un'incidenza crescente della malattia rispetto alla quale la sensibilità della Regione è altissima, tanto che nell'assestamento di bilancio appena approvato abbiamo stanziato 400mila euro proprio per sostenere i bisogni di chi opera in questo settore".

Secondo la letteratura scientifica internazionale, attualmente i disturbi dello spettro autistico riguardano una persona ogni 68 abitanti a livello mondiale. In Friuli Venezia Giulia l'incidenza è stimata in uno ogni 168 abitanti, ovvero circa 7000 persone alle quali si aggiungono le famiglie su cui gravano maggiormente cura e assistenza. Le diagnosi sono però ancora circoscritte ai casi più gravi e alla fascia di età più giovane, generalmente dell'infanzia. Il 70% delle persone con autismo soffre inoltre di almeno una patologia psichiatrica correlata, aspetto che rende indispensabile un approccio multidisciplinare a ciascun singolo caso. ARC/SSA/fc
 



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Istruzione: Rosolen, nuovo corso specializzazione settore dell'arredo

  • Ue: Zilli, Fvg si conferma al vertice su programmazione Por Fesr

  • Prot. Civile: Riccardi, lezione Zamberletti ancora attuale

Torna su
TriestePrima è in caricamento