Autonomia: Fedriga, Fvg favorevole a potenziamento specialità

Rimini, 23 ago - Il Friuli Venezia Giulia è al fianco delle Regioni a Statuto ordinario che hanno avanzato allo Stato la richiesta di quote di autonomia ed è al contempo impegnata ad acquisire più competenze per sé.

Lo ha sottolineato stamane il governatore Massimiliano Fedriga, intervenendo al panel "Le Regioni e l'autonomia differenziata" organizzato presso il 40° Meeting di Rimini: un dibattito al quale hanno preso parte anche i presidenti Attilio Fontana (Lombardia), Giovanni Toti (Liguria), Maurizio Fugatti (Provincia autonoma di Trento), Stefano Bonaccini (Emilia Romagna) e Nello Musumeci (Sicilia).

"Parlare di autonomia - ha rimarcato Fedriga - significa in primo luogo parlare di responsabilità e di taglio agli sprechi, alimentando la collaborazione e il dialogo tra lo Stato e le Regioni al fine di alleggerire i processi e rispondere meglio, in ultima analisi, alle esigenze dei cittadini."

Se molte Regioni a Statuto ordinario hanno manifestato l'intenzione di superare il modello centralista, lo stesso Friuli Venezia Giulia punta a guadagnare ulteriori quote di autonomia.

"La regionalizzazione della scuola rappresenta infatti - secondo Fedriga - un obiettivo sul quale l'Amministrazione è già al lavoro nella prospettiva di risolvere, attraverso l'attribuzione diretta delle competenze in materia, i problemi di risorse e di organico che, oramai cronicamente, affliggono il nostro sistema educativo."

Il tutto, ha concluso il governatore, "senza generare scontri tra le istituzioni, ma abbandonando logiche assistenzialiste e avviando invece una nuova stagione fondata sui principi di responsabilità, libertà ed efficienza". ARC/DFD/ep



Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Turismo: Bini, gestione impianti sciistici Sappada a PromoTurismoFvg

  • Scuola: Rosolen, Fvg da maglia nera a battistrada in meno di due anni

Torna su
TriestePrima è in caricamento