AUTOSTRADE: SERRACCHIANI, PROCEDURA AUTOVIE E' TRASPARENTE

Trieste, 29 gen - "La procedura di concessione in house  di Autovie è assolutamente corretta e trasparente. L'istruttoria di Cantone è un atto formalmente dovuto che fa seguito esclusivamente a una segnalazione strumentale di Brunetta". Lo ha affermato la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani commentando le dichiarazioni del capogruppo di FI alla Camera Renato Brunetta che ha "dato atto" al presidente dell'ANAC Raffaele Cantone di aver avviato un'istruttoria nei confronti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT), delle società Autobrennero e Autovie Venete, e dei loro soci pubblici e privati.

Per Serracchiani "tutti i passi sono stati compiuti alla luce del sole e nell'interesse pubblico ed è da respingere con estrema durezza l'illazione che altri calcoli abbiano guidato le scelte fatte d'intesa con il Governo. È offensivo delle istituzioni regionali sostenere che Autovie Venete sia una "super-partecipata del PD".

"Forse Brunetta è abituato a pensare in questi termini, e forse intende dire che tre anni fa era controllata da FI: mi auguro proprio che non sia così". "È comunque legittimo attendersi che i rappresentanti di FI in Friuli Venezia Giulia spieghino con molta chiarezza a Brunetta che, senza concessione in house, non si portano a termine i lavori per la terza corsia dell'A4, viene meno un asset  strategico del Nord Est e si mina l'autonomia della Regione".

ARC/PPD/Com



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Riaperture: Fedriga, da Regioni ok a linee guida

  • Minoranze: Callari, gli sloveni in Fvg sono a casa loro

  • Sport: Fedriga, valori team Luna Rossa importanti per costruire futuro

  • Pnrr: Rosolen, così cambiano scuola, formazione e lavoro post Covid

  • Ristori: Bini, nuovo bando da 7 mln amplia la platea dei beneficiari

Torna su
TriestePrima è in caricamento