BANDA ULTRA LARGA: PANONTIN, SUPERARE IL DIVARIO DIGITALE

Udine, 23 set - "Siamo una Regione impegnata ad essere all'avanguardia nel campo dell'innovazione e dobbiamo mettere in atto tutti gli sforzi necessari per garantire l'eccellenza e tendere al superamento del divario digitale". Lo ha affermato l'assessore regionale alle Autonomie locali e Coordinamento delle riforme Paolo Panontin, a margine dell'incontro svoltosi oggi a Roma, nella sede del ministero dello Sviluppo economico (MiSe) con lo staff del sottosegretario Antonello Giacomelli per la strategia relativa alla banda ultra larga (Bul).

Una riunione, come ha riferito Panontin, nata sulla scia di quanto stabilito dalla delibera nazionale del Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) che ha previsto un piano strategico per la banda ultra larga assegnando 2,2 miliardi di euro per l'intero territorio nazionale a valere sulle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione (Fsc) 2014-2020.

L'importo servirà ad aprire i cantieri sulle zone rientrati nei cluster C e D, ovvero quelle aree di intervento dove i privati non investirebbero perché sono zone definite "a fallimento di mercato". Lo scopo del Governo è, in accordo con le Regioni, quello di raggiungere gli obiettivi fissati dall'Europa sulla Bul. Fra le richieste emerse durante l'incontro, secondo Panontin, quella di precisare i termini di partecipazione con fondi regionali o fondi regionali derivanti da fondi europei, da parte di ciascuna Regione, per una pianificazione concordata.

ARC/LP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Scuola: Rosolen, con zona arancione in aula le medie e 50% superiori

  • Vaccini: Riccardi, in due ore quasi 10mila prenotazioni tra 60-69 anni

  • Vaccinazioni: Riccardi, superate le 22mila adesioni nella fascia 60-69

  • Vaccini: Riccardi, 13/4 agende aperte per inoculazioni palestra Sacile

  • Semplificazione: Callari, ddl snellirà procedimento amministrativo

Torna su
TriestePrima è in caricamento