Beni culturali: Serracchiani, FVG sostiene recupero Miramare

Trieste, 16 ottobre - "La Regione è pronta a fare la sua parte per Miramare, anche per i lavori che riguardano il Parco, mettendo a disposizione le competenze del servizio manutenzione forestale, a cui è riconosciuta una grande professionalità, e i vivai regionali, che potrebbero fornire un importante supporto al progetto di recupero".

Lo ha detto la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, oggi a Trieste durante la tavola rotonda intitolata "Thinking Miramare", dedicata al progetto di restauro e promozione del Parco di Miramare.

Di un'importante occasione di confronto aperto ai cittadini ha parlato la presidente, affermando che questo incontro arriva alla fine di un percorso intrapreso dall'Amministrazione regionale con il coinvolgimento del Ministero dei Beni culturali. Un interesse, quello del Governo, manifestato anche dall'ultimo stanziamento di 4 milioni di euro destinati al Parco di Miramare.

Oltre a ciò, come ha ricordato Serracchiani, va evidenziato anche il conseguimento di un'autonomia gestionale del comprensorio, testimoniata anche dalla nomina di una sovrintendente incaricata di curare il rilancio del sito.

"L'auspicio - ha sottolineato la presidente - è quello che il progetto del recupero del Parco diventi una vera e propria missione collettiva, con il coinvolgimento della comunità locale e delle associazioni, affinché i cittadini percepiscano questo bene storico e culturale come proprio e non come qualcosa di estraneo al territorio".

Da parte sua il direttore del Museo storico e il Parco del Castello di Miramare, Andreina Contessa, ha affermato che questo è il momento di pensare a un grande progetto e che "non lo si può fare da soli, ma bisogna rivolgersi, oltre alle istituzioni locali, anche a quelle persone che hanno avuto esperienze simili e conoscono l'argomento".

In particolare Contessa si è soffermata sul ruolo dell'Università, evidenziando l'importanza di coinvolgere le nuove generazioni. Una priorità testimoniata dalla presentazione nel corso della tavola rotonda di alcuni progetti di recupero del Parco firmati da giovani ricercatori. ARC/GG/ppd



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Patrimonio: Callari, immobili Regione supporteranno Gorizia 2025

  • Autonomie locali: Roberti a Governo, urgente sblocco concorsi

  • Salute: Riccardi, potenziare servizi autismo è atto di normalità

  • Università: Rosolen, circa 450mila euro per studenti in affitto 2020

  • Covid: Riccardi, c'è attenzione su crescita casi positività in Fvg

  • Salute: Riccardi, con odontoiatria a Monfalcone più risposte

Torna su
TriestePrima è in caricamento