BENI CULTURALI: TORRENTI, LE REGIONI SONO PRONTE AD ASSUMERSI COMPETENZE

Trieste, 14 ott - "Le Regioni ribadiscono la volontà di gestire ampie competenze nel settore dei beni culturali". Lo ha affermato l'assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti, nel ruolo di coordinatore della Commissione per i Beni e le Attività Culturali che si è riunita questa mattina a Roma nella sede della Regione Friuli Venezia Giulia.

È stata la prima riunione della commissione istituita in seno alla Conferenza delle Regioni sotto il coordinamento del Friuli Venezia Giulia. Erano presenti gli assessori Tiziano Mellarini (Provincia di Trento) , Claudia Firino (Sardegna), Monica Barni (Toscana), Ilaria Cavo (Liguria), Cristiano Corazzari (Veneto), Cristina Cappellini e Antonio Rossi (Lombardia), oltre a dirigenti e tecnici in rappresentanza di quasi tutte le Regioni italiane.

"Va registrata con soddisfazione un'ampia partecipazione e un clima di collaborazione che rappresenta un presupposto per lavorare su solide basi" ha sottolineato Torrenti. "Ci siamo posti obiettivi ambiziosi, in particolare intendiamo non soltanto essere un organo di valutazione dei decreti governativi ma risultare incisivi anche dal punto di vista propositivo".

"La volontà delle Regioni è quella di gestire in maniera ampia le competenze nei settori che competono alla Commissione, nello specifico per quanto riguarda i beni culturali", ha aggiunto l'assessore. "Sarà questo un elemento di confronto sugli assetti istituzionali nell'ambito della riforma costituzionale".

In particolare, ha spiegato Torrenti, "è stato deciso all'unanimità di proporre, attraverso la Conferenza delle Regioni che si riunirà domani, una revisione del decreto governativo per quanto concerne la competenza sui beni librari".

ARC/RU



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Vaccini: Riccardi, 13/4 agende aperte per inoculazioni palestra Sacile

  • Protezione civile: Zilli a trentesimo fondazione gruppo di Mortegliano

  • Attività produttive: Bini, 1 mln a Pmi per investimenti tecnologici

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

Torna su
TriestePrima è in caricamento