Notizie dalla giunta

BILANCIO 2017: AL VIA NUOVI FONDI PER AMBIENTE ED ENERGIA

Trieste, 1 dicembre - Parere favorevole in Quarta Commissione Ambiente e in Prima Commissione Bilancio del Consiglio regionale al Bilancio 2017 per l'Ambiente e l'Energia, proposto e illustrato dall'assessore regionale all'Ambiente e all'Energia del Friuli Venezia Giulia Sara Vito.

"Con il Bilancio 2017 vogliamo rafforzare la strategia che la Giunta regionale sta portando avanti nell'ambito della nuova visione di uno sviluppo sostenibile per il Friuli Venezia Giulia. I fondi stanziati sono fondamentali per realizzare azioni concrete a sostegno di iniziative e di opere di pianificazione per la tutela, la salvaguardia e la crescita del nostro territorio", annuncia l'assessore. Verranno dedicati 40 milioni di euro per rimborsare i gestori dei contributi carburanti, consentendo così di estendere anche per il 2017 la riduzione del prezzo della benzina alla pompa.

22 milioni di euro sono i fondi a favore delle attività dell'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente (ARPA). "Vogliamo rafforzare il ruolo dell'ARPA - sottolinea l'assessore Vito - che in seguito alla riorganizzazione si è dotata di nuovi strumenti che la rendono sempre più autorevole anche nel fornire supporto alle politiche regionali, così come continua il sostegno per la collaborazione con le Università di Udine e di Trieste e con l'Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS), partner scientifici importanti nella ricerca di soluzioni concrete e innovative per le Politiche ambientali".

Per la messa in sicurezza e la difesa del suolo, in particolare per la manutenzione ordinaria dei fiumi curata da Regione, Consorzi di Bonifica e Comuni, sono previsti 4 milioni di euro. "Si tratta di una partita fondamentale - spiega Vito - nell'ottica della programmazione e della prevenzione delle attività dedicate alla sicurezza delle nostre comunità e alla riduzione del rischio idrogeologico sul territorio regionale". Grande attenzione viene dedicata nel 2017 al potenziamento dei depuratori con 1.900.000,00 euro. Si tratta - commenta l'assessore - di fondi per la progettazione e la realizzare di infrastrutture per potenziare interventi per la depurazione delle acque. Le opere che si realizzeranno saranno importantissime per aiutarci a superare le infrazioni comunitarie che interessano il territorio regionale.

Complessivamente nel triennio 2017-2019 saranno stanziati più di 10 milioni di euro per i depuratori. La Regione nel 2017, per la prima volta , dedica anche 1 milione di euro per gli allacci fognari dei privati, con priorità per quelli che si trovano in aree interessate dalle procedure di infrazioni europee pendenti. Continua la lotta contro l'amianto e per la sua rimozione", informa inoltre l'assessore, precisando che "300.000,00 euro saranno a disposizione dei Comuni, 400.000,00 euro dei cittadini e 600.000,00 euro delle imprese".

300.000,00 euro saranno infine dedicati alle Ecofeste, che possono diventare un efficace strumento per promuovere e diffondere le buone pratiche per una corretta gestione dei rifiuti in un'ottica di economia circolare, puntando alla riduzione della loro produzione. "Vogliamo favorire - conclude l'assessore - i comportamenti individuali virtuosi e sostenibili promuovendo e diffondendo le buone pratiche per la raccolta differenziata e per il riciclo nell'ambito delle manifestazioni ricreative, sportive, culturali, di animazione sociale, promosse da associazioni senza scopo di lucro, che si svolgono nel territorio regionale".

ARC/PPD/com



In Evidenza

Potrebbe interessarti

BILANCIO 2017: AL VIA NUOVI FONDI PER AMBIENTE ED ENERGIA

TriestePrima è in caricamento