Bilancio: Zilli, assestamento da 87 mln, priorità a sanità e imprese

Udine, 21 ott - L'assessore regionale alle Finanze, Barbara Zilli, ha illustrato oggi alla I Commissione consigliare il ddl 'Misure finanziarie intersettoriali' che nel corso della giornata - accolti i pareri positivi per le parti di competenza anche della II e della V Commissione - verrà approvato dalla Giunta regionale.

Il ddl contiene un "mini assestamento" da 87 milioni di euro complessivi, derivanti per 58,5 milioni dall'avanzo disponibile e per il resto da ulteriori disponibilità messe in campo dalle Direzioni centrali che hanno adottato una linea di razionalizzazione delle risorse, nonché da ulteriori recuperi e da maggiori entrate derivate dal conguaglio accise 2019. Le risorse sono assegnate per oltre la metà (49,65 milioni di euro) alla Direzione Salute per le esigenze del sistema sanitario regionale oltre che per far fronte agli effetti della pandemia, data l'incertezza sulle risorse che lo Stato attribuirà alle Regioni a titolo di rimborsi per le spese anti-Covid.

Circa 14 milioni di euro vanno a ulteriore copertura del provvedimento sull'Irap (che complessivamente pesa 125 milioni sul bilancio regionale), fortemente voluto dalla Giunta regionale per posticipare il versamento del secondo acconto Irap, previsto per il 30 novembre, a giugno 2021 quando tutte le aziende del Friuli Venezia Giulia potranno versare il dovuto in un'unica soluzione a saldo.

"Il passaggio nelle tre Commissioni ha ulteriormente chiarito la portata della misura sull'Irap" ha commentato Zilli, riferendo che "a quanti hanno mosso osservazioni sulla scelta di introdurre una misura generalizzata e universale ho ribadito come la Giunta abbia inteso dare una risposta immediata a tutto il settore produttivo, nessuno escluso".

"In questo modo - ha aggiunto Zilli - si evita dispendio di tempo e denaro in procedure burocratiche; abbiamo scelto di premiare semplificazione e liquidità, elemento quest'ultimo che rappresenta una criticità per tutte le aziende, anche quelle che sono riuscite a tenere durante il lockdown".

"Infine attutiamo l'effetto distorsivo dell'imposta che prevede il versamento di un acconto sul valore della produzione dell'anno precedente, in questo caso del 2019: noi lo ancoriamo al dato reale del 2020, evitando un esborso maggiore proprio nell'anno in cui la crisi limita le disponibilità delle aziende. Anche per questo il provvedimento ha già ottenuto il plauso delle categorie produttive e confidiamo ottenga l'approvazione unanime anche dell'Aula".

Il resto della manovra comprende 5,3 milioni a copertura del disegno di legge SviluppoImpresa, 4 milioni per lo scorrimento delle graduatorie per il sostegno all'acquisto della prima casa, 1 milione di euro per iniziative a difesa dell'ambiente (di cui 330mila euro andranno alla manutenzione dei corsi d'acqua a rischio idrogeologico, 260mila euro per le attestazioni di prestazione energetica, 400mila euro per lo scorrimento delle graduatorie per la rottamazione dei veicoli obsoleti e 100mila euro per il protocollo finalizzato a iniziative di protezione ambientale siglato da Regione, Arpa, Arma dei Carabinieri e altre realtà per la tutela dell'ambiente); 7 milioni di euro all'agricoltura, di cui un milione per i comuni montani e 6 al Fondo di rotazione, e ancora 3,7 milioni sul Fondo unico per lo spettacolo e 320mila euro al sostegno alla natalità.

L'esame delle Commissioni per le parti di competenza proseguiranno domani e venerdì, quindi il ddl 'Misure finanziarie intersettoriali' approderà in Consiglio a fine mese per la discussione generale e l'approvazione definitiva. ARC/SSA/gg



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Roberti, farsi trovare pronti a riaperture bar e ristoranti

  • Covid: Fedriga, dati in miglioramento, nessuna ipotesi zona rossa

  • Solidarietà: Roberti, 'S. Nicolò si mette in moto' dona tanti sorrisi

  • Covid: Riccardi, domani test a Sutrio e in tutta la Valcellina

  • Immigrazione: Roberti, Fvg di nuovo "attrattivo" con permessi allargati

  • Covid: Riccardi, bene risposta popolazione a test aree alto contagio

Torna su
TriestePrima è in caricamento