Notizie dalla giunta

Bilancio: Zilli, nel consolidato 2018 anche nuove partecipate

Pordenone, 22 set - Ampliare il numero di società partecipate sulle quali la Regione punterà la lente di ingrandimento al fine di garantire ai cittadini una maggiore trasparenza nella gestione dei conti pubblici.

È questa la scelta adottata dalla Giunta Fedriga, su proposta dell'assessore al Bilancio, Barbara Zilli, approvando una apposita delibera con la quale l'Esecutivo ha dato il via libera al bilancio consolidato del 2017.

Quest'ultimo costituisce il documento contabile che rappresenta il risultato economico, patrimoniale e finanziario del gruppo pubblico di cui fanno parte quegli enti controllati che la Regione deciderà di porre sotto esame.

Per l'esercizio finanziario dello scorso anno sono entrati in elenco l'Aeroporto Friuli Venezia Giulia, Friuli Venezia Giulia Strade, Gruppo Friulia, Insiel e Società Ferrovie Udine-Cividale e Ucit.

L'esame del provvedimento comincerà nelle commissioni consiliari il 24 settembre e approderà poi in Consiglio regionale il 1 ottobre per l'approvazione finale.

Il bilancio consolidato 2017 costituisce il primo documento di rendicontazione delle attività del gruppo pubblico Regione Fvg. Negli esercizi futuri potrà essere progressivamente implementato, nella quantità e qualità delle informazioni fornite, sulla base del numero di soggetti (enti, organismi e società) che verranno compresi nel perimetro di consolidamento e delle modifiche normative ai principi contabili già in corso di approvazione da parte della Commissione Arconet.

"La necessità di redigere il bilancio consolidato tra la Regione e le sue società partecipate - spiega Zilli - incarna pienamente l'ideale della Pubblica amministrazione quale ente trasparente e al servizio dei cittadini. La chiarezza nella gestione dei conti pubblici è un principio imprescindibile del buon governo a cui non possiamo rinunciare".

Inoltre, per l'assessore le partecipate rappresentano un asset strategico per lo sviluppo economico e il rilancio del tessuto aziendale e industriale regionale "i cui soci di maggioranza sono prima di tutto i cittadini del Friuli Venezia Giulia". "Per questo motivo - ha concluso Zilli - a partire dal prossimo anno di esercizio amplieremo ulteriormente il perimetro di consolidamento, inserendoci altre società partecipate. Ciò consentirà di proseguire, con sempre maggiore convinzione, nell'edificazione di quella casa di vetro, all'insegna della trasparenza, che vogliamo sia la Regione". ARC/AL/fc



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio: Zilli, nel consolidato 2018 anche nuove partecipate

TriestePrima è in caricamento