CACCIA: PANONTIN, CONFIDO CHE CDS CONFERMI SOSPENSIONE ORDINANZA TAR

Udine, 14 gen - Si è tenuta oggi davanti alla Sezione V del Consiglio di Stato l'udienza cautelare nel ricorso in appello proposto dalla Regione Friuli Venezia Giulia contro la Lega per l'Abolizione della Caccia (LAC) avverso l'ordinanza del Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) del FVG che il 17 dicembre scorso aveva sospeso la delibera della Giunta regionale riguardante l'Atto di indirizzo per la Gestione faunistico-venatoria per l'annata 2015-2016.

Il Consiglio di Stato aveva già accolto l'istanza formulata dalla Regione sospendendo fino al 14 gennaio 2016 l'esecutività dell'ordinanza impugnata.

"La difesa regionale in sede di discussione dell'appello - ha reso noto da Roma, all'uscita dall'udienza, l'assessore regionale alla Caccia Paolo Panontin - ha ritenuto di replicare alle difese avversarie e insistere sulla richiesta di sospensione cautelare dell'ordinanza del TAR che nel merito risultava errata per una mancata valutazione della normativa transitoria applicabile in materia in assenza e/o in mancata operatività del Piano faunistico regionale e dei Piani venatori distrettuali".

"Ora confidiamo - conclude Panontin - che il Consiglio di Stato confermi il provvedimento cautelare anche nel merito e consenta di concludere regolarmente la stagione venatoria".

ARC/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Casa: Fedriga, ordinanza Tribunale Udine discrimina cittadini italiani

  • Covid: Bini, da 18/3 ristori da 500 a 10mila euro ad attività in crisi

  • Sicurezza: Roberti, necessario far luce su contatti passeur-terroristi

  • Vaccini: Fedriga, certezze su dosi e tempi

  • Infrastrutture: Pizzimenti, 1,8 mln per banda larga nelle Pa

Torna su
TriestePrima è in caricamento