rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Cantieri edili:Riccardi,da domani obbligo segnalarne avvio da portale

Udine, 31 dic - Da domani, primo gennaio 2023, in Friuli Venezia Giulia sarà obbligatorio segnalare l'avvio dei lavori edili mediante notifica ex art. 99 del D.Lgs 81/08 solo attraverso il Portale regionale cantieri https://portalecantieri.regione.fvg.it/login

Lo ricorda il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi.

Il Portale regionale cantieri nasce per semplificare le attività compilative da parte dei cittadini e la raccolta dei dati da parte degli enti di vigilanza, affinché siano in grado di utilizzare tali dati per organizzare la vigilanza sui cantieri più a rischio per dimensione e complessità (dati deducibili, appunto, dalla notifica).

La notifica ex art. 99 è una comunicazione obbligatoria per alcune tipologie di lavori edili, il cui mancato invio comporta una sanzione per il committente dei lavori. Il portale consente ai cittadini, alle pubbliche amministrazioni e ai professionisti di inviare contemporaneamente agli enti competenti (azienda sanitaria, ispettorato del lavoro, prefettura e cassa edile) una notifica di avvio cantiere, di archiviarla in formato digitale o stamparla.

L'accesso è possibile tramite Spid e presto sarà implementata la funzione di accesso tramite Carta d'identità elettronica (Cie) e Carta nazionale dei servizi (Cns).

In base all'indirizzo del cantiere digitato, il portale invia automaticamente agli enti competenti per territorio la notifica; sono possibili anche gli aggiornamenti storicizzati della comunicazione in caso di modifiche, ad esempio delle imprese presenti.

Il portale permette di creare una banca dati regionale dei cantieri a uso degli enti di controllo, e, in futuro, di programmare le attività di vigilanza in base alla stima del "rischio di cantiere" dei cantieri notificati.

Il portale è già attivo in via sperimentale dal 15 giugno 2022 e, fino a ora, poteva essere utilizzato alternativamente agli altri mezzi di invio (Pec, posta). Dal domani, primo gennaio 2023, però, diventerà l'unico mezzo di trasmissione utilizzabile per i cantieri siti nel territorio della regione (Dgr n. 766 del 27 maggio 2022 della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia -Bollettino Ufficiale della Regione).

Grazie ai feedback dei cittadini e dei professionisti che lo hanno utilizzato fino a oggi, sono state migliorate alcune funzioni, ad esempio la possibilità di invio anche alle email delle imprese esecutrici, l'identificazione dei condomini come committenti, solo per fare qualche esempio. ARC/PT/pph



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri edili:Riccardi,da domani obbligo segnalarne avvio da portale

TriestePrima è in caricamento