Martedì, 15 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

CARTA UDINE: COSTA, RIFORMA COSTITUZIONALE PREMIA SPECIALITÀ

Udine, 7 ottobre - "Penso che la Riforma Costituzionale sia una riforma che ha una grande sensibilità verso le Regioni a Statuto speciale. Ci sono delle clausole che sono di forte garanzia e c'è un'intesa che dev'essere un'intesa forte". Lo ha affermato il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Enrico Costa rispondendo alle domande dei cronisti in occasione dell'odierno convegno su Riforma Costituzionale e Autonomie speciali all'Auditorium Comelli della sede della Regione Friuli Venezia Giulia a Udine, convegno il cui esito è la firma della Carta di Udine tra Friuli Venezia Giulia, Sardegna e le Province autonome di Trento e di Bolzano.

"Io richiamerò tutti - ha aggiunto il ministro - a leggere le osservazioni di coloro che dicono che questa Riforma Costituzionale è debole perché non tocca le Regioni a Statuto speciale. Questo è un elemento di garanzia molto forte perché significa che c'è un'intesa forte, il che è un grande riconoscimento dell'autonomia non statica ma dinamica".

Per Costa è inoltre "fondamentale andare verso il futuro con una prospettiva di riconoscimento del lavoro ben svolto fino a oggi". L'intesa forte fa sì, secondo il ministro, che "non sia il legislatore nazionale autonomamente a fare delle scelte, ma ci debba essere il consenso e il concorso forte delle Regioni interessate".

ARC/PPH/fc
 



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CARTA UDINE: COSTA, RIFORMA COSTITUZIONALE PREMIA SPECIALITÀ

TriestePrima è in caricamento