Casa: Pizzimenti, bene azione Ater Ts per riattivare alloggi sfitti

Trieste, 22 mag - "Per le Ater del Friuli Venezia Giulia è l'inizio di una nuova stagione: il mandato della Regione ai nuovi dirigenti delle Aziende territoriali di lavorare sugli appartamenti sfitti, in particolare a Trieste, e di restituire il maggior numero di alloggi alle famiglie con manutenzioni e ripristini veloci sta trovando un'ottima risposta".

Così si è espresso l'assessore regionale alle Infrastrutture e Territorio Graziano Pizzimenti al termine del sopralluogo con il presidente Ater di Trieste Riccardo Novacco in alcuni alloggi riattati o in fase di ripristino nell'area di Città Vecchia.

"Per il recupero di appartamenti Ater a Trieste - ha ricordato Pizzimenti - la Regione fa la sua parte importante, avendo destinato nel 2019 5,2 milioni di euro. Teniamo conto però che per riattivare gli alloggi sfitti e dare un tetto a una famiglia che ne ha bisogno, spesso non occorrono grandi importi, qualche volta bastano poche migliaia di euro". Inoltre, "il ripristino dello sfitto è una risposta all'esigenza di risparmiare nel consumo di suolo, tanto più che è difficile trovare aree libere e idonee per edificare con interventi che sarebbero comunque più lunghi e costosi".

"C'è infine un altro aspetto fondamentale - ha spiegato l'assessore regionale -: i lavori di manutenzione sono un ottimo volano per far ripartire tante attività di piccole imprese e artigiani in una fase in cui è prioritario muovere liquidità immediata".

Come ha reso noto Novacco, entro giugno saranno pronti a Trieste 50 alloggi dei 200 sfitti che sono già stati visitati. I sopralluoghi nel frattempo proseguiranno. Ater Trieste gestisce un patrimonio di 13mila alloggi, per i quali riceve quotidianamente una media di 60/80 chiamate al giorno. ARC/PPH/al



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento