rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Notizie dalla giunta

Cinema: Gibelli, ShorTS bella intuizione diventata impresa culturale

Trieste, 24 giu - "ShorTS International Film Festival è stata una brillante intuizione che successivamente è stata capace di trasformarsi in un'impresa in grado di creare occupazione e di arricchire la nostra comunità da un punto di vista culturale". Lo ha affermato oggi a Trieste l'assessore alla Cultura, Tiziana Gibelli, nel corso della presentazione della 23a edizione dello ShorTS International Film Festival, la manifestazione cinematografica organizzata dall'Associazione Maremetraggio in programma dall'1 al 9 luglio. "Il miracolo del sistema culturale del Friuli Venezia Giulia - ha sottolineato Gibelli - è testimoniato dall'organizzazione di una grande quantità di iniziative in tutta la Regione". "Il nostro - ha aggiunto l'assessore - è un sistema forte perché le imprese culturali e creative del Friuli Venezia Giulia presentano bilanci sani, condizione essenziale che ha permesso a queste realtà di sopravvivere e di superare le tante difficoltà che hanno dovuto affrontare negli ultimi due anni e mezzo". Nel corso del suo intervento l'esponente della Giunta si è soffermato anche sull'incertezza del futuro. "Un po' di sano timore, che non va confuso con la paura, fa sempre bene quando si inizia una nuova avventura anche perché - ha ricordato Gibelli - l'imponderabile, come il Covid e il conflitto in Ucraina insegnano, può essere sempre dietro l'angolo. Anche Ulisse mostrò senz'altro un po' di timore quando finì per imbattersi nel canto delle sirene, nel Ciclope o nella maga Circe". "Prima degli ultimi avvenimenti tutti eravamo convinti di poter pianificare serenamente il futuro. Purtroppo questo oggi non è possibile, ma ciononostante bisogna comunque osare, agire e fare al meglio il nostro lavoro". Il Festival avrà luogo in tre principali location del capoluogo giuliano: il Giardino Pubblico Muzio de Tommasini, dove si terranno le immancabili proiezioni serali degli 81 corti della sezione Maremetraggio e quelli targati EFA-European Film Academy in Tour; il Teatro Miela dove si presenterà la sezione Nuove Impronte, quella Shorter Kids'n'Teens, il Focus Israele, e si assegneranno i Premi; e la Casa del Cinema che ospiterà la sezione ShorTS Virtual Reality e i corsi di approfondimento. I membri della giuria della sezione Maremetraggio sono l'egiziano Sameh Alaa, l'israeliana Ella Kohn e il libanese Nicolas Khabbaz. "Bisogna fare un plauso agli organizzatori per la composizione di questa giuria internazionale che mette insieme persone che provengono da Paesi diversi e non armonici fra loro. Persone capaci però di lavorare insieme sulla base della stima reciproca, indipendentemente dalle situazioni politiche, sempre delicate, che contraddistinguono l'area del Medio Oriente". "Anche questa edizione del Festival sarà una rappresentazione del momento che stiamo vivendo. Mi auguro - ha sostenuto Gibelli in conclusione - che alcuni di questi cortometraggi, fra venti o trent'anni, potranno essere molto utili per far capire cosa accadesse nel 2022 non solo a Trieste o in Friuli Venezia Giulia, ma nel mondo intero". ARC/RT/gg


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinema: Gibelli, ShorTS bella intuizione diventata impresa culturale

TriestePrima è in caricamento