Notizie dalla giunta

COMPARTO UNICO: PANONTIN, REGIONE ADEMPIENTE HA FORNITO DATI E NUMERI

Trieste, 25 agosto - La Regione Friuli Venezia Giulia ha fornito alle organizzazioni sindacali i numeri e i dati che erano stati richiesti per la definizione dell'accordo contrattuale sul pubblico impiego in regione. Questo il concetto che ha ribadito oggi l'assessore regionale al Comparto unico Paolo Panontin, in merito a quanto emerso a seguito dell'incontro di ieri a Udine fra la delegazione trattante, guidata da Luca Tamassia, e i rappresentanti dei lavoratori.

In particolare, ricordando tutta la documentazione consegnata ai sindacati dopo l'accordo siglato il 16 giugno scorso - fra cui i dati del personale del comparto relativi a: pensionamenti, massa salariale e numero delle unità in part time  dell'Ente Regione - l'assessore ha precisato che per quel che riguarda i pensionamenti del triennio 2016-2018 e il part time  dell'intero comparto al 31 dicembre 2015, le rappresentanze sindacali erano perfettamente consapevoli che tale rilevazione avrebbe richiesto tempi tecnici più lunghi, considerando che le singole Amministrazioni non sempre sono rapide e puntuali nelle risposte.

"Soprattutto - ha spiegato Panontin - se teniamo conto del periodo estivo. Non a caso, infatti, si era a suo tempo concordato che il primo elemento utile da utilizzare venisse rilevato dai conti annuali che, tra l'altro, costituiscono l'unico dato ufficiale: da sempre riconosciuto come tale dalla Corte dei Conti in sede di certificazione del contratto".

L'assessore Panontin quindi ha rimarcato che i numeri forniti non hanno alcun profilo di provvisorietà, in quanto certificati dalla stessa Corte dei Conti. Citando il rappresentante della UIL Maurizio Burlo, il quale ha detto che "il calcolo non può essere approssimativo, tanto che deve passare alla Corte dei Conti", l'assessore ha ribadito la necessità, condivisa dal presidente Tamassia, che la procedura di rinnovo contrattuale debba seguire tutti i passi necessari per evitare eventuali problematiche in sede di futura certificazione: passaggio questo obbligato per poter considerare concluso il rinnovo contrattuale.

Un altro aspetto della questione invece, ha precisato l'assessore Panontin, è stata la decisione, "peraltro condivisa", assunta nel corso dell'incontro di ieri, di istituire un Tavolo ristretto fra organizzazioni sindacali e uffici della Regione per affrontare e analizzare nel dettaglio i dati trasmessi dai singoli Enti riferiti al part time.

L'obiettivo è quello di individuare in maniera più puntuale l'incidenza degli stessi part time  sulla costituzione della massa salariale, per determinare l'effettivo risparmio riutilizzabile, fermo restando che il valore massimo percentuale è comunque quello fissato dell'Indice dei Prezzi al Consumo Armonizzato (IPCA) per i Paesi dell'Unione Europea. Analogo Tavolo riguarderà anche le problematiche connesse al nuovo ordinamento del Corpo Forestale Regionale (CFR).

"Fa specie - ha rilevato infine l'assessore - l'intervento del rappresentante della CISL Massimo Bevilacqua, dal momento che non era neanche presente alla riunione di ieri a Udine".

ARC/GG/ppd



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

COMPARTO UNICO: PANONTIN, REGIONE ADEMPIENTE HA FORNITO DATI E NUMERI

TriestePrima è in caricamento