Martedì, 26 Ottobre 2021
Notizie dalla giunta

Consorzi: Bini, misura su nuovi insediamenti interessa mille occupati

Maniago, 13 ott - Si è svolto oggi a Maniago, nella sede del Consorzio per il nucleo di industrializzazione della provincia di Pordenone (Nip) il secondo appuntamento organizzato dall'Agenzia Lavoro & SviluppoImpresa della Regione per parlare di incentivi e misure regionali rivolti alle imprese dei Consorzi di sviluppo economico locale. "Abbiamo fortemente voluto visitare e entrare nel vivo dei nostri Consorzi per raffrontarci con le varie imprese insediate e illustrare loro tutte le opportunità contenute nella legge SviluppoImpresa" ha spiegato l'assessore regionale alle Attività produttive e turismo, Sergio Emidio Bini, aggiungendo che "i nuovi regolamenti vanno spiegati affinché le imprese siano pronte all'apertura dei bandi a cogliere le opportunità ad esempio in tema di nuovi insediamenti; la Regione metterà in campo risorse economiche ingenti sia a favore dei Consorzi che degli associati". La gran parte dei regolamenti attuativi di SviluppoImpresa è stata approvata incidendo in particolare su tempi e burocrazia per l'accesso ai contributi. "Abbiamo dato seguito alle richieste del mondo produttivo verso il quale abbiamo tenuto sempre un atteggiamento di ascolto - ha detto Bini -; le risposte che sono giunte sono assolutamente positive, tanto che potremmo aprire prospettive di occupazione per un migliaio di lavoratori". Gli assi su cui l'Agenzia Lavoro & SviluppoImpresa ha puntato sono la modernizzazione, la crescita e lo sviluppo sostenibile; con riferimento alla misura di sostegno ai nuovi insediamenti, l'analisi dell'Agenzia ha rilevato come i fattori di competitività che attirano nuove Pmi in Friuli Venezia Giulia siano la presenza dei Consorzi, la logistica, la baricentricità geografica, il forte ecosistema produttivo locale. I settori che si intende incentivare includono Ict (Information Communication Technology), logistica, manifatturiero, agroalimentare di nicchia, rami di attività volti alla ricerca e sviluppo (in particolare nel campo dei materiali e delle scienze della vita), logistica. Tutto ciò in un quadro di insieme che considera la capacità di sviluppare il manifatturiero come uno dei punti di forza della regione rispetto ad un panorama internazionale che vede la gran parte dei Paesi aver perso la manifattura sulla spinta della globalizzazione. Sulle misure di investimento già attivate il Nip ha ottenuto finora dalla Regione 6 milioni di euro su un ventaglio di progettualità del valore di 35 milioni e con una ricaduta occupazionale di cento unità. Complessivamente a livello regionale, le misure per l'attrazione degli investimenti nei Consorzi hanno interessato nel 2017, 14 iniziative del valore di 23 milioni di euro, di cui 4,5 milioni di contributi, per 114 occupati; nel 2018 le iniziative sono state 18 per un valore complessivo di 41 milioni di euro circa, di cui 8 milioni di contributi con 115 nuovi occupati; nel 2019 a fronte di 19 iniziative imprenditoriali del valore di 50 milioni di euro, sono stati erogati circa 9 milioni di contributi e creati 147 posti di lavoro; infine, il dato 2020 mostra un andamento ancora in crescita con 25 progetti per 65 milioni di euro di valore, di cui 11 milioni di contributi, e 132 assunzioni. La misura ordinaria in tema di incentivi all'insediamento è orientata alle Pmi; la durata massima del progetto è di 36 mesi, prorogabili al massimo di ulteriori 12. Il prossimo bando resterà aperto dal 25 ottobre al 25 febbraio, con una finestra temporale ampia per dare modo alle aziende di elaborare progetti solidi e articolati. L'attuale dotazione finanziaria conta 8 milioni di euro. Un secondo bando, riservato ad attrarre investimenti dalle imprese fuori regione si è aperto il 30 settembre per chiudersi a fine dicembre e conta su uno stanziamento di un milione di euro. ARC/SSA/gg


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consorzi: Bini, misura su nuovi insediamenti interessa mille occupati

TriestePrima è in caricamento