Coronavirus: isolamento precauzionale per 8 consiglieri regionali

Palmanova, 4 mar - Procedura di prevenzione precauzionale di isolamento per otto consiglieri regionali a causa dell'esito positivo di ieri al test di coronavirus di un consigliere dell'Assemblea legislativa del Friuli Venezia Giulia. Lo comunica la Regione Fvg precisando che i consiglieri che erano seduti nell'emiciclo ai lati, sopra e sotto, del consigliere risultato positivo, dovranno essere isolati. Secondo il protocollo, infatti, la persona che ha avuto un contatto diretto non protetto con un caso di coronavirus (ad esempio attraverso il contatto delle mani) o un faccia a faccia a meno di 2 metri e di durata maggiore a 15 minuti o che si è trovata in un ambiente chiuso per almeno 15 minuti deve essere messa in isolamento contumaciale per 14 giorni. La persona in isolamento dovrà rimanere nella propria stanza e non condividere per periodi lunghi gli spazi comuni; negli spazi eventualmente condivisi, dove la persona potrà trattenersi, verrà predisposto il ricambio d'aria con apertura delle finestre. E' necessario, poi, usare un bagno separato se possibile o lavare accuratamente le superfici di contatto secondo le norme igieniche, non condividere piatti, asciugamani, utensili e proibire l'accesso a visitatori esterni. La persona contagiata deve adottare le seguenti regole: lavarsi di frequente ed accuratamente le mani per circa 20 secondi, soprattutto in caso di tosse o starnuti ed utilizzare fazzoletti usa e getta che andranno poi eliminati in contenitori chiusi, non toccarsi naso, occhi e bocca. La persona in isolamento può uscire da casa solo per cure urgenti e se il quadro clinico peggiora deve chiamare il 112 o il proprio medico curante. Gli otto consiglieri vengono messi in isolamento ma non sono soggetti a tampone. Il tampone viene infatti effettuato solo alle persone sintomatiche o dopo un certo numero di giorni dal contatto. Secondo i protocolli, i dipartimenti di prevenzione avuto il nominativo della persona positiva, procedono con l'indagine epidemiologica al fine di individuare, secondo la definizione di contatto stretto, le persone più vicine al caso per contattarle, metterle in isolamento, monitorandole per tutto il periodo contumaciale. ARC/LP/ep
 



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Turismo: Bini, Pordenone Calcio a Lignano aumenterà attrattività

  • Covid: Riccardi, piano pandemico Asugi rafforza ospedali e territorio

  • Agroalimentare: Zannier, a Caseus Veneti protagonisti i caprini Fvg

  • Ict: Callari, senza regole intelligenza artificiale genera ingiustizie

  • Covid: Riccardi, piano Asufc con ospedale e territorio per fase 2

  • Cultura: Gibelli, Festival giornalismo aperto a confronto opinioni

Torna su
TriestePrima è in caricamento