Coronavirus: Riccardi, dare riposte a problemi sindaci Friuli Centrale



Palmanova, 25 apr - "Cercheremo, collegialmente agli assessori Rosolen e Roberti, di dare una risposta alle richieste dei sindaci degli Ambiti del Friuli Centrale. Tra queste, quelle relative ai Centri estivi e ai servizi per i minori non accompagnati e per le disabilità".

Lo ha detto oggi a Palmanova il vicegovernatore con delega alla Salute e alla Protezione civile del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, nel corso della riunione in videoconferenza con i presidenti degli Ambiti che fanno riferimento all'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale (Asufc).

Un altro tema molto sentito dai sindaci è stato quello della chiusura dei cimiteri. Su questo Riccardi ha ribadito che la competenza diretta deriva dal decreto siglato dal Presidente del Consiglio e che quindi, auspicabilmente, tale divieto cadrà dopo il 4 maggio.

Sottolineando come i numeri del contagio in Friuli Venezia Giulia siano complessivamente migliori rispetto alle altre regioni del Nord, il vicegovernatore ha messo in guardia i sindaci sul rischio che, all'indomani dell'inizio della Fase 2, la curva del contagio si possa rialzare, con la conseguenza per il Sistema sanitario regionale di dover affrontare un numero significativo di nuovi casi.

Da qui la necessità "di organizzare i servizi affinché la rete di protezione, alla luce dell'esperienza acquisita in questi quasi due mesi, sia in grado di tenere".

Infine, in ordine alla situazione relativa alla Casa di riposo di Cividale, il sindaco Stefano Balloch ha riconosciuto il pronto intervento dell'Azienda sanitaria che è riuscita a prevenire l'insorgere di un possibile contagio. ARC/GG/ep



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento